facebook rss

Terremotati fuori dagli hotel
a fine febbraio

FABRIANO - Il consigliere FI: "Non accuso, ma chiedo all’amministrazione di fare chiarezza e dare risposte concrete ai nostri cittadini che vivono da 15 mesi questo disagio". Finora a Fabriano sono stati versati dalla Regione 1 milione 855mila euro di contributi per autonoma sistemazione
martedì 23 gennaio 2018 - Ore 14:17
Print Friendly, PDF & Email

di Sara Bonfili

Terremotati fuori casa, problema per le famiglie ma anche per le istituzioni. Il numero più consistente di persone senza casa ospitate in albergo è all’Hotel Gentile: si tratta di 11 famiglie, 30 persone, e la convezione tra Regione e albergo termina il 28 febbraio 2018. Dopo, saranno costretti a trovarsi un’altra sistemazione. “Sono già stati avvisati mesi fa, e non c’è deroga rispetto ai termini comunicati: abbiamo dato disponibilità per l’accoglienza fino al 28 febbraio”, fanno sapere dall’hotel fabrianese.

Sul caso si fa sentire il consigliere comunale Olindo Stroppa, FI, che sulla situazione post sisma va giù pesante: “Pochissimi sono i lavori leggeri già iniziati e la ricostruzione pesante è in alto mare” – spiega – “Dopo 15 mesi sembra che tutti si siano dimenticati del terremoto e dei problemi dei terremotati. I soldi del contributo autonoma sistemazione vengono distribuiti con mesi di ritardo costringendo famiglie ad anticipare a proprie spese i canoni di affitto che hanno stipulato con i proprietari degli immobili che si sono resi disponibili ad affittarli. E vista la situazione di crisi economica dopo il danno anche la beffa. I terremotati il 28 di febbraio verranno, a quanto sembra, sfrattati e vivono nell’incertezza del proprio futuro”. Il sindaco Santarelli aveva incontrato in ottobre i circa 30 terremotati, nuclei famigliari, che sono stati sistemati presso l’Hotel Gentile e aveva fatto una sorta di appello ai proprietari di case sfitte a Fabriano, invitando a metterle a disposizione a prezzi “politici”. Nessuna SAE richiesta a Fabriano. A proposito del CAS, i nuclei familiari fabrianesi soggetti a ordinanza di sgombero di prima unità abitativa dichiarata inagibile a seguito del terremoto di Agosto e Ottobre, hanno ricevuto, da settembre 2016 a novembre 2017, 1 milione 855mila euro circa di contributi, pagati appunto fino a novembre (dati sul sisma Regione Marche). Invece, non tutte le strutture ricettive di Fabriano, che hanno ospitato sia fabrianesi sia abitanti delle vicine cittadine della provincia di Macerata, hanno ricevuto tutti i contributi. Deve essere completato il pagamento a quelli che hanno le convenzioni ancora aperte: l’Hotel Gentile, l’Hotel 2000 di Fabriano che ospita 2 persone di Matelica (Mc) e l’Hotel Pineta di Campodonico, frazione di Fabriano, che ne ospita ancora 11 provenienti dalla vicina Pioraco (Mc).

Nell’intera regione sono stati pagati a oggi agli alberghi in totale 61 milioni e 491.712,50 euro (dati sul sisma Regione Marche).

 

 

L’appello del sindaco per i terremotati: «Aiutiamoli a trovare casa»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X