facebook rss

Torna in azione la banda del buco:
assalto notturno al Gross Center

ANCONA – I banditi hanno preso di mira Dialer System, un rivenditore di prodotti informatici ed elettronici, situato in uno degli ultimi capannoni del complesso della Baraccola. È stato l’allarme a metterli in fuga. Prelevati pochi contanti dalla cassa. Uno dei criminali è stato filmato dalle telecamere
mercoledì 24 Gennaio 2018 - Ore 18:07
Print Friendly, PDF & Email

Il punto dove si sono arrampicati i ladri

 

Volevano fare incetta di dispositivi informatici, si sono dovuti accontentare del fondo cassa. È stato un furto a metà quello inscenato dalla banda del buco che questa notte ha preso di mira i capannoni commerciali del complesso Gross Ancona, alla Baraccola. A cadere nelle mani dei banditi sono stati pochi contanti prelevati dal rivenditore Dialer System specializzato nel commercio di prodotti di elettronica, informatica e telefonia. Per entrare all’interno della struttura, la banda ha aperto tre buchi, di cui due molto piccoli, nella parete laterale del negozio, arrampicandosi lungo un soppalco esterno. È stato l’allarme a mettere in fuga i banditi. Uno di loro è stato ripreso dalle telecamere interne dell’esercizio commerciale, collegate allo smartphone del titolare che, appena accortosi dell’intrusione, si è subito messo in auto  per raggiungere la Baraccola. Sul posto, sia la vigilanza privata che i carabinieri. Il furto si è verificato poco dopo l’una di notte. Non è ancora chiaro come i malviventi siano entrati all’interno del complesso. È probabile che la gang sia passata dal retro della struttura, scavalcando la rete perimetrale. Con una scala, uno dei malviventi sarebbe salito sul soppalco, salendo di circa sei metri, e poi avrebbe iniziato a picconare la parete. Nei pressi del negozio non sono stati trovati attrezzi edili. Una volta dentro, l’uomo – che ha agito con il volto coperto – si è trovato all’altezza degli uffici dove lavorano i dipendenti.

Il negozio che ha subito il furto

È al piano terra che cercava il bottino. E qui, secondo quanto rilevato dalle telecamere, avrebbe giocato di fino, cercando con la luce di una pila di captare dove fossero i sensori di movimento. A un paio è sfuggito, poi un errore ha fatto scattare l’allarme. Il bandito è riuscito a prendere solo i soldi contenuti in cassa. Parte del furto è stato visionato in diretta dal titolare, il cui sistema d’allarme è collegato con un’apposita app al cellulare. Alla Baraccola, si sono subito portati gli uomini dell’Arma e la vigilanza, ma dei malviventi nessuna traccia. A inizio mese, la banda del buco aveva assaltato un magazzino di Osimo, ripulendolo di prodotti cosmetici per un valore di 20 mila euro. A dicembre, invece, i ladri avevano tentato di introdursi al negozio Expert, sempre forando una parete. In quell’occasione erano stati messi in fuga dai carabinieri.

Maxi furto di cosmetici: colpo da 20mila euro dal corriere

Mazze e picconi per sfondare il muro dell’Expert Suona l’allarme, banda in fuga

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X