facebook rss

Pm Media Vallesina:
più pattuglie esterne e notturne

MAIOLATI SPONTINI - Più che positivo il bilancio 2017 stilato dal corpo intercomunale della Pm. Sono stati registrati anche più sanzioni e controlli sul fronte ambientale e dei rifiuti. E’ entrato a pieno regime il “Targa System”
giovedì 25 Gennaio 2018 - Ore 14:19
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti della Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina

Si è chiuso un anno intenso per la Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina. Un anno, il 2017, nel quale gli agenti sono stati più presenti sul territorio, come dimostrano le pattuglie esterne passate da 238 nel 2016 a 309, ma anche i controlli della polizia ambientale, sul fronte in particolare dei rifiuti, saliti da 15 a 20. Quasi raddoppiate anche le sanzioni accertate al codice della strada, da 155 a 318, e il relativo importo, anche se la maggioranza dei cittadini usufruisce dello sconto del 30% previsto dalla legge in caso di pagamento entro i primi 5 giorni. “Un’azione più incisiva – sottolinea il vice presidente dell’Unione dei Comuni e assessore alla Polizia locale Sandro Barcaglioni – messa in campo da un Corpo che attualmente ha una dotazione organica di 7 operatori di ruolo, dopo diversi anni di ricorso al personale a tempo determinato. Un personale comunque sottodimensionato, viste anche le tante incombenze, soprattutto burocratiche e amministrative. L’obiettivo è continuare a rafforzare l’organico, dando non solo stabilità ma anche incrementando la media annua degli agenti in servizio. Le ultime assunzioni di ruolo sono state un segnale in questa direzione”.

Ancora una foto di repertorio degli agenti dell’Unione Comuni Media Vallesina

A contribuire all’attività di controllo dei veicoli è stato anche un nuovo strumento portatile, che in questo 2018 entrerà a pieno regime. Si tratta di un dispositivo denominato “Targa System”, per il controllo dei veicoli su strada, che consente l’identificazione dei mezzi non assicurati, non revisionati e rubati. “L’impiego sistematico di questa apparecchiatura – spiega il comandante della Polizia locale Giovanni Carloni – contribuirà sicuramente ad elevare il livello di sicurezza della circolazione nelle nostre strade, in un periodo come questo in cui circolano molti veicoli irregolari ed altrimenti di difficile individuazione”.

I controlli hanno in effetti evidenziato un forte incremento del numero delle violazioni al Codice della strada e del relativo importo delle sanzioni, passato da 13.783 euro del 2016 a 26.028 euro nel 2017. Una conseguenza, quindi, di un maggiore presidio del territorio e delle maggiori pattuglie esterne (più 71) e di quelle notturne, salite da 11 a 15. Tendenzialmente in calo gli incidenti stradali rilevati, passati da 23 a 19. Nel bilancio dell’attività del 2017 del Comando della Polizia locale, che ha sede a Moie di Maiolati Spontini, si devono prendere in considerazione anche i dati della Polizia urbana, rurale e amministrativa. Qui l’importo delle violazioni accertate ai regolamenti comunali è praticamente stabile, visto che si è passati da 2.190 euro del 2016 ai 2.284 euro dell’anno appena trascorso. Sono aumentati i controlli nelle isole ecologiche, ma anche quelli relativi alla regimazione delle acque e alla gestione dei terreni. Diminuite le pratiche di cattura dei cani randagi, da 27 a 18, mentre le verifiche, a seguito di segnalazioni, sono rimaste pressoché uguali. L’assessore alla Polizia locale Barcaglioni ci tiene “a ringraziare gli agenti della Polizia locale e il comandante Giovanni Carloni per “l’impegno e la professionalità che ogni giorno mettono in campo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X