facebook rss

Accerchiati da una mandria di cavalli, terrore
per 5 persone a bordo di un’auto

VALDASO – Il racconto di Anna Maria Savini, che era nella vettura insieme al fratello e ad alcuni amici e stavano scendendo da Monterubbiano verso Casa Vecchia
domenica 4 febbraio 2018 - Ore 12:36
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Erano circa le 2.30 di notte quando Anna Maria Savini, titolare di un bar ristorante ad Altidona, insieme al fratello ed altri due amici, stava accompagnando a Campofilone una ragazza.

All’improvviso l’auto è stata accerchiata da una mandria di sette cavalli. Uno di questi ha iniziato a colpire violentemente con il muso il parabrezza, spaccandolo. “Soltanto il sangue freddo di mio fratello, che era alla guida, ci ha permesso di fuggire e di evitare ben altre conseguenze” racconta la Savini.

Il fatto è accaduto lungo la strada che da Monterubbiano scende verso Casa Vecchia. “Lì ci sono questi cavalli che sono sempre lasciati liberi, tutti lo sanno ma non è stato mai fatto nulla per evitare situazioni come quella che è capitata a noi stanotte. Ci siamo sentiti impotenti, eravamo letteralmente spaventati. Credo sia arrivato il momento di prendere provvedimenti seri, per evitare che qualcuno subisca danni ben più gravi”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X