facebook rss

Un etto di droga in casa:
in manette 26enne
Era stato già fermato con 5 chili

ANCONA - Il giovane, 26 anni, è stato arrestato questa mattina per mano della Squadra Mobile che continua le operazioni per appiattire il mercato degli stupefacenti sulla scia del blitz al Corner Caffè. Il ragazzo era già finito nei guai nel 2016 a Torino
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

 

Nel 2016 era stato arrestato a Torino con una valigia carica di 5 chili di droga. Dopo più di anno, un 26enne anconetano ci è ricascato, anche se questa volta il quantitativo è minore. Il ragazzo è stato arrestato in mattinata dagli agenti della Squadra Mobile che hanno rinvenuto nel suo appartamento, al Pinocchio, oltre un etto di marijuana e hashish, le stesse sostanze sequestrate nel capoluogo piemontese. L’operazione è strettamente collegata al blitz effettuato domenica notte al Corner Caffè, in cui era finito in manette il gestore del bar, poi subito rimesso in libertà dal giudice dopo il patteggiamento stabilito in tribunale. Nel locale, era stata trovata una lista vicina all’hashish scovato dagli agenti. Probabile che la sezione Narcotici abbia estrapolato dai nomi le identità legate allo smercio di droghe leggere in tutta la piazza anconetana. L’arresto del 26enne, che nel 2016 era stato arrestato dai baschi verdi della Guardia di Finanza, è avvenuto questa mattina, mentre il giovane stava tornando a casa. Un appartamento non molto distante dal barista 21enne finito nei guai. La perquisizione personale ha dato esito negativo. Quella domiciliare, invece, ha fatto sequestrare agli agenti diretti dal vice questore aggiunto Carlo Pinto oltre un etto di droga, tra marijuana e hashish. Sotto sequestro è finita pure la somma di 1500 euro in contanti, per gli investigatori sicuro provento dello spaccio. Il ragazzo, infatti, non lavora.  Nel 2016, era stato beccato mentre viaggiava su un pullman partito da Barcellona, città dove viveva il 26enne. Il mezzo sarebbe dovuto arrivare a Bologna. A Torino, c’era stato un controllo che aveva fatto scoprire come nella sua valigia fossero contenuti 5 chili di stupefacenti. Il giovane era stato portato in carcere, poi era tornato in libertà. Domani, ci sarà per lui la seconda convalida d’arresto nel giro di due anni.

Droga al Corner Caffè, il barista patteggia e torna libero Dissequestrato il locale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X