facebook rss

A lezione di pulizia,
1.300 studenti alle Muse per
la premiazione di “Io decoro”

ANCONA – Teatro pieno per gli “Stati generali della scuola per il decoro urbano”. Premiati i progetti migliori presentati dai ragazzi di scuole elementari e medie. Tra i testimonial dell'iniziativa, il primario Carlo Sprovieri e Gimbo Tamberi
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica alle Muse si sono svolti gli “Stati generali della Scuola per il decoro urbano”. All’appuntamento, che conclude l’edizione 2017 del progetto “Io decoro Ancona, e tu?” hanno partecipato circa 1300 studenti, dai 3 ai 14 anni, di 57 classi suddivisi in 20 scuole di cui 6 per l’infanzia, 6 per le elementari e 8 medie inferiori di Ancona accompagnati da insegnanti e genitori. Il successo della iniziativa, che vuole richiamare l’attenzione sul decoro urbano e sulla necessaria collaborazione di tutti per la sua preservazione, è confermato anche dal fatto che quest’anno scuole e studenti partecipanti sono più del doppio rispetto al 2016. I premi previsti per ogni categoria di concorso (scuole dell’infanzia, primarie e secondarie) sono due: 500 euro al 1° classificato e 300 euro al 2° classificato. L’anno scorso il primo premio era stato assegnato alla scuola Antognini che aveva presentato un piano di riqualificazione dell’area di piazza Pertini dov’è collocata la scultura “Mater Amabilis” di Valeriano Trubbiani. Un progetto che è stato poi rielaborato e concretizzato dal Comune di Ancona.

Uno dei progetti in gara

Per l’edizione 2017 del concorso “Io decoro Ancona, e tu?” sono stati presentate proposte di intervento per zone nei pressi delle scuole, per parchi ed aree verdi. Non solo, ma anche attività indirizzate alla sensibilizzazione degli automobilisti riguardo alla guida corretta e sicura a cui si aggiunge anche un’attività per sollecitare da parte dei proprietari di cani il rispetto delle norme di igiene. Obiettivo quindi contrastare il fenomeno del degrado e aumentare il senso di appartenenza per rendere la città più bella e accogliente. “I bambini hanno occhi attenti all’ambiente che li circonda. – commenta l’assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini – I bellissimi lavori che hanno presentato lo testimoniano. Con loro e con le loro idee decoreremo la nostra città”. L’iniziativa si svolge con la collaborazione del Rotary di Ancona.

(foto Giusy Marinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page