facebook rss

Telecamere e microchip per
gettare i rifiuti: arrivano i cassonetti smart

FABRIANO - Arrivano le isole ecologiche intelligenti che permettono il conferimento esatto, con una più ampia differenziazione, la pesatura e la tariffazione puntuale: la tassa rifiuti sarà calcolata per ogni cittadino in base a quanta spazzatura si produce
Print Friendly, PDF & Email

l’isola piazzata dietro ai Giardini Regina Margherita come prima zona di sperimentazione

 

 

Inizia ad essere realtà il conferimento user-oriented della spazzatura. Da martedì 13 febbraio saranno istallate le isole ecologiche smart, dotate di telecamera di sicurezza e microchip di riconoscimento delle tessere dei cittadini. Le isole sono fornite dalla Ecofil al Comune di Fabriano. Come annunciato dall’amministrazione, sarà possibile conferire pannolini, vetro, carta, plastica, metalli, indifferenziato, umido, olio esausto, farmaci scaduti e pile. La prima zona in cui sono state istallate le isole ecologiche per iniziare una sorta di sperimentazione è dietro ai Giardini Regina Margherita, vicino a Largo Guelfo. Ora si adotteranno anche in altre parti del centro città.  Si inizia martedì 13, da via Fontanelle e da Piazza Garibaldi. Inoltre, proprio per questi lavori cambiano alcune indicazioni di viabilità: dalle ore 08 alle ore 18 la sosta sarà vietata a Piazza Garibaldi per una distanza di 5 mt. prima e dopo dal secondo lampione sul lato destro della piazza entrando lato via Damiano Chiesa e nel primo stallo di sosta riservato ai disabili, in via Fontanelle nel parcheggio per i disabili.

La tassa rifiuti si fa smart Da gennaio arriva la tariffazione

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X