facebook rss

Gli studenti Erasmus
invadono Ancona

ANCONA - I nuovi arrivati da università estere sono 150 e fino a domani saranno impegnati nella settimana dell'accoglienza. In senso inverso, sono partiti dall’Univpm verso i paesi UE e extra UE 370 ragazzi
sabato 17 febbraio 2018 - Ore 12:10
Print Friendly, PDF & Email

Gli Erasmus al tempietto della Mole

 

Centocinquanta studenti in Erasmus ad Ancona. È iniziata da tre giorni la settimana di accoglienza per i ragazzi provenienti da altri paesi che nei prossimi mesi studieranno all’Univpm. L’associazione studentesca “Erasmus Students Network Ancona” insieme alla Politecnica ha organizzato una serie di eventi per far sentire subito a casa i nuovi arrivati.  In questa settimana sono state coinvolte le diverse realtà che animano il territorio come l’Informagiovani dove sono state presentate le opportunità per gli studenti che vivranno nel capoluogo, HousingAniwhereper gli alloggi e poi il “City Tour” con una guida esperta che li ha portati negli angoli più belli di Ancona, la visita bendati al Museo Tattile Statale Omero e la giornata sportiva con il Cus. Inoltre da ricordare che tutti gli studenti Erasmus del mondo, grazie all’accordo con il Comune di Ancona, hanno l’accesso gratis ai musei della città mostrando la tessera Erasmus. All’Università Politecnica delle Marche oggi studiano e vivono studenti da tutto il mondo arrivati con il progetto Erasmus ma anche  grazie ad accordi internazionali con università partner. Ci sono infatti ragazzi che vengono dal Vietnam, dal Brasile, dalla Cina e dalla Russia. Da quest’anno accademico, poi,  l’Univpm ha accolto molti studenti grazie ad un accordo con altre 8 università europee per il rilascio del titolo congiunto Erasmus Mundus per la laurea magistrale in Biologia Marina. Questi studenti internazionali hanno scelto Ancona, uno degli 8 atenei del progetto, per passare un semestre di studi, confermando l’attrattività del Dipartimento di Scienze che è stato premiato come eccellente anche dal MIUR e dall’Anvur. “Primi cittadini d’Europa gli studenti Erasmus sono ambasciatori di pace che fanno viaggiare e acquisiscono esperienze – afferma il rettore Sauro Longhi. Grazie a loro e alle diverse culture che incontrano si apprendono valori da portare in Europa”. In totale, per il progetto Erasmus+, nell’anno accademico 2017/2018, sono partiti dall’Univpm per studio verso Paesi UE e extra UE 370 ragazzi e ne arrivano circa 200, il doppio rispetto all’anno scorso. A questi si aggiungono gli oltre 250 studenti e giovani laureati che l’ateneo sta inviando all’estero per fare un’esperienza lavorativa nei Paesi UE grazie al progetto Erasmus+ per tirocinio e in ogni altro Paese del mondo grazie al progetto Campusworld, promosso dall’ateneo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X