facebook rss

La tregua da Burian dura poco:
dalla notte nuove nevicate e rischio gelate (Fotogallery)

ANCONA – Giovedì temperature in rialzo e pioggia nel pomeriggio, ma tra le 4 e le 14 tornerà a scendere la neve sulla costa, con il pericolo gelate. Super lavoro per i vigili del fuoco, oggi ripulite le gallerie dell'Asse Nord Sud da lame di ghiaccio e "stalattiti"
Print Friendly, PDF & Email

 

Mezza giornata di tregua, un lento ritorno ai ritmi normali della città che rischia già da questa notte di arrestarsi. Tre giorni praticamente senza sosta di neve sono stati interrotti solo dalle 13 di oggi da qualche raggio di sole, che ha permesso di rifiatare alla macchina dei soccorsi e della protezione civile. Nel tardo pomeriggio circolazione a singhiozzo sull’Asse Nord Sud per permettere ai vigili del fuoco e ai tecnici del Comune di rimuovere le parti di ghiaccio pericolanti negli imbocchi delle gallerie. Durante il giorno è stato liberato anche il porto dai 300 bisonti della strada bloccati nello scalo da domenica sera per il divieto di circolazione sulle strade, scortati fuori città a gruppi di 10 mezzi alla volta dalla polizia municipale. Un lento ritorno alla normalità, si diceva, ma le previsioni meteo mettono di nuovo in allarme: dalle 4 di giovedì mattina e fino alle 14 sono previste nuove nevicate. Un fronte di aria umida e più calda è in arrivo sulla Regione Marche, con il rischio del fenomeno del “gelicidio”, pioggia che gela al contatto con le superfici già ghiacciate dalla bufera di questi giorni.

Le previsioni della protezione civile per giovedì 1 marzo

L’emergenza non è ancora alle spalle, giovedì ancora un giorno di stop dunque per l’attività scolastica in tutte le scuole del territorio comunale di Ancona (leggi l’articolo). Nonostante le difficoltà, in giornata sono state consegnati i materiali negli istituti scolastici per aprire i seggi elettorali domenica 4 marzo. Principali arterie della viabilità sorvegliate anche questa notte dalle ronde degli agenti della polizia municipale dalle 24 alle 6, per tenere pronti i mezzi spazzaneve ad uscire ancora una volta a ripulire le strade. Venerdì ancora pioggia, questa volta si spera sia utile per far sciogliere la neve una volta per tutte. Per i soccorritori è stata ancora una giornata di super lavoro, una cinquantina gli interventi dei vigili del fuoco da questa mattina in tutta la Provincia per alberi caduti, lastre di ghiaccio e raggiungere le case isolate. Al Centro operativo comunale di Ancona sono arrivate anche tante chiamate di cittadini che hanno chiesto l’intervento a domicilio della Croce Gialla, per la consegna dei farmaci o per le terapie da seguire. A Montesicuro, Gallignano, Varano e Sappanico è stato necessario utilizzare una turbina per spalare dalla neve gli accessi più stretti e inarrivabili per gli spazzaneve, come ad esempio l’ingresso della casa di riposo Zaffiro. Nella notte, militi della Croce Rossa di Ancona impegnati per distribuire coperte e bevande calde ai senza tetto, che in questi giorni sono stati accolti, oltre che dalla struttura comunale Un tetto per Tutti, anche nella sala d’aspetto della stazione centrale di piazza Rosselli.

(foto Giusy Marinelli)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X