facebook rss

Una lunga notte a “5 stelle”
Addio regione rossa

ALLE URNE - Nel collegio plurinominale, con 216 sezioni scrutinate su 1.574 i grillini risultano i più votati con 29.948 preferenze, pari al 33,94%. Subito dietro la coalizione di centrodestra (32,32%) e molto indietro centrosinistra e Pd (26,42%)
Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Di Battista esulta con Luigi Di Maio

 

 

Una lunga notte, un exploit. «Un’apoteosi» per dirla con Di Battista. Dai primi seggi scrutinati al Senato emerge un dato incontrovertibile, sia a livello nazionale che locale: il Movimento 5 stelle è di gran lunga il partito più votato. In Italia le prime proiezioni danno i grillini abbondantemente sopra il 30%, dietro solo all’intera coalizione del centrodestra che potrebbe arrivare intorno al 35%. E il Pd che sarebbe relegato al ruolo di comprimario (18%), e un centrosinistra unito che raggiungerebbe il 25%. Ancora meglio nelle Marche, che ormai pare aver perso i connotati di regione “rossa”.  Nel collegio plurinominale, con 216 sezioni scrutinate su 1.574, cioè poco meno del 20% del totale, i 5 Stelle risultano i più votati con 29.948 preferenze, pari al 33,94%. Subito dietro la coalizione di centrodestra con 28.520 preferenze, pari al 32,32%: la Lega in testa con il 17,74%, Forza Italia al 9,57%, Fdi al 4,57%, Noi con l’Italia-Udc allo 0,87%. Più indietro il centrosinistra con 23.315 preferenze, pari al 26,42%: al Pd il 23,65%, +Europa con l’1,94%, Italia Europa Insieme allo 0,61%, Civica popolare Lorenzin allo 0,36%. A seguire Liberi e Uguali con 2.698 voti (2,97%), Potere al Popolo con 799 voti (0,93%) e via via gli altri.

(Redazione CM)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X