facebook rss

Il Quintetto Sineforma
per la Gioventù musicale

FABRIANO - Il concerto di musica da camera nell'Oratorio della Carità. Il quintetto Sineforma presenta opere originali per fiati o trascrizioni di Rota, Rossini, Canteloube, Respighi, Persichetti, Ibert.
sabato 17 Marzo 2018 - Ore 19:50
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Quintetto Sineforma oggi in concerto per la GMI di Fabriano nell’Oratorio della carità.

 

La Gioventù Musicale di Fabriano ha portato in scena nell’Oratorio della carità il concerto del Quintetto Sineforma. Il quintetto di oggi, che si è esibito in varie composizioni   – in trio, quartetto e gli esecutori al completo – è costituito da cinque fiati: Stella Barbero al flauto, Marco Vignoli all’oboe, Michele Scipioni al clarinetto, Alessandro Fraticelli al corno, Giacomo Petrolati al fagotto. Un omaggio, quello di oggi, alla musica italiana, a una terra che con il suo clima e peculiarità non poteva che essere la patria della bellezza, secondo il grande estimatore Goethe. Il concerto si è aperto con la “Petite Offrande Musicale” di Nino Rota (1911-1979), per poi passare a brani di Rossini (1792-1868), Joseph Canteloube (1879-1957) e Ottorino Respighi (1879-1936). La Francia è un’influenza sia di Rota che di Rossini, ed il gusto francese è testimoniato dalla scelta del nome “Sineforma” di questo Quintetto che si è formato tra professionisti che si sono incontrati nella Filarmonica marchigiana, con esperienze nell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, il Teatro Regio di Torino, la Filarmonica della Scala di Miliano, collaborando poi con l’Amat, la Form, Marche teatro, Museo Statale Omero di Ancona, l’Accademia d’arte Lirica di Osimo, ed altri ancora. Chiusura con la “Pastorale” di Vincent Persichetti (1915- 1987) e i “Trois pièces brèves” per quintetto di fiati di Jacques Ibert (1890-1962). Con il Quintetto Sineforma al gran completo. (S.B.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X