facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Usb denuncia: “L’AV2 non paga
lo straordinario festivo infrasettimanale”

ANCONA - I sindacalisti Milena Montesi e Stefano Tenenti lo definiscono "un atto gravissimo che colpisce tutto il personale turnista sempre più in difficoltà a seguito della riduzione di personale ed all'utilizzo di quello precario che non viene mai stabilizzato nonostante le promesse fatte"
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Vediamo molti soggetti, tra i quali alcune Organizzazioni Sindacali di Categoria e Confederali, cadere dal pero e scoprire improvvisamente un comportamento dei Dirigenti della Sanità marchigiana, nella fattispecie quelli dell’Area Vasta 2 , per la decisione assunta con apposita Circolare, di non retribuire il lavoro straordinario fatto quando si lavora nei festivi infrasettimanali”. Anche per l’Unione sindacale di Base si tratta “di un fatto indubbiamente gravissimo che colpisce tutto il personale turnista sempre più in difficoltà a seguito della riduzione di personale ed all’utilizzo di quello precario che non viene mai stabilizzato nonostante le promesse fatte. Quello che stupisce -evidenziano Milena Montesi e Stefano Tenenti dell’Usb P.I. Ancona – però e la meraviglia espressa da molti soggetti che dovrebbero tutelare gli interessi dei lavoratori. Nessuna sorpresa è infatti, a nostro avviso, è autorizzata in un contesto nel quale la volontà di tutta l’Asur era tragicamente conosciuta e scritta in una circolare del mese di Dicembre 2017. In quella circolare si asseriva espressamente la volontà di adeguarsi alla interpretazione dell’Aran che di fatto, impediva il riconoscimento del lavoro fatto nelle circostanze suddette, ma l’Asur con una seconda circolare emanata a distanza di 15 giorni dalla prima, temporeggiava garantendo il pagamento di questo istituto contrattuale demandando l’autorizzazione ai dirigenti preposti. Ma ora si è tornati alla posizione espressa in prima battuta che nega il diritto dei Lavoratori alla retribuzzione. Come si vede un comportamento ambiguo che non aiuta la chiarezza”.

Milena Montesi e Stefano Tenenti

Ora c’è chi afferma che ci sarebbe un comportamento anomalo dell’AV2. “Nella realtà, – chiude la nota dell’Usb Ancona- la volontà di umiliare i lavoratori già colpiti da un Contratto Nazionale farsa, anche con una interpretazione restrittiva del diritto alla retribuzione dello straordinario è una decisione dell’Asur che aveva intimato alle Aree Vaste di adeguarsi. Semmai l’anomalia è stata la temporanea decisione di pagare alcune Festività ma adesso in AV2 sono subito tornati nella norma che ormai è quella di non riconoscere i diritti dei Dipendenti. A parere dell’Unione Sindacale di Base, è proprio in Regione, invece, che la battaglia va combattuta sbugiardando tutti quei soggetti che formano il cosiddetto, “Muro Di Gomma” contro il quale tutto rimbalza , tutto viene rimandato ad altre responsabilità nel tentativo di intorbidare le acque perchè tutto rimanga com’è”.

Al via le sperimentazioni gestionali pubblico-private in sanità, i sindacati insorgono

Niente riposi né ferie e straordinario non pagato: lavoratori dell’area vasta 2 in rivolta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X