facebook rss

Linea internet ko, l’avvocato
Radovani denuncia Fastweb

ANCONA - Questa mattina, il penalista è andato dalla Polizia Postale per sporgere denuncia per interruzione di pubblico servizio. Dal 25 marzo, ogni mezzo di comunicazione del suo studio legale di via Mamiani è out a causa di un disservizio persistente e più volte segnalato
Print Friendly, PDF & Email

Centro operativo della polizia postale di Ancona

 

«Da dieci giorni non posso lavorare perché la linea Fastweb non funziona: pc, fax e telefono sono fuori uso e la società non riesce a sbloccare il disservizio. Stamattina ho presentato denuncia alla Polizia Postale per interruzione di pubblico servizio». Sono le parole dell’avvocato del foro anconetano Stefano Radovani, dal 25 marzo alle prese con problemi di linea telefonica e internet nel suo studio di via Mamiani, agli Archi. «Sono bloccato da dieci giorni e non so perché − dice il legale −. All’improvviso è saltato tutto e subito ho chiamato gli operatori Fastweb per farmi risolvere il problema, ma ancora persiste. Eppure, il contratto business stipulato prevede la risoluzione del disservizio entro 24 ore dalla segnalazione. Ma qui, sono due settimane che sono isolato». I dispositivi elettronici fuori uso non consentono al penalista di lavorare. «Sono completamente tagliato fuori, perché ormai si lavora solo con la tecnologia. Pazienza con le mail, che possono anche guardarle dal cellulare, ma con il fax che non funziona come faccio? La mia non è una lamentela di natura economica, ma pratica. Proprio questa mattina, ho sporto denuncia alla Polposta per interruzione di pubblico servizio perché non posso andare avanti in questa maniera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X