facebook rss

Asilo di Pieve Torina,
anche Cerreto D’Esi
contribuisce alla realizzazione

SOLIDARIETA' - La struttura scolastica, progettata da Unicam per accogliere 60 bambini, antisismico, costruito con materiali ecologici, a basso impatto energetico, riceve anche il contributo della San Vincenzo de' Paoli di Cerreto d'Esi
Print Friendly, PDF & Email

 

Di Sara Bonfili

Il 6 aprile è stata posta la prima pietra dell’edificio scolastico per l’infanzia  di Pieve Torina, il cui cantiere è stato inaugurato dal giovane sindaco Alessandro Gentilucci. L’edificio è stato progettato da un team di architetti e ingegneri dell’Istituto per l’Architettutra e Design dell’Unicam, con sede ad Ascoli Piceno, con la collaborazione di Roberta Cocci Grifoni, fisico tecnico ambientale.

A finanziarla la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, e anche la San Vincenzo de’ Paoli di Cerreto d’Esi che contribuirà con una somma di almeno 1500 euro. Il resposabile della sede di Cerreto D’Esi si chiama Luciano Mari e conferma che grazie a una raccolta di privati e associazioni sono arrivati alla San Vincenzo già diversi contributi. “Arriveremo certamente a quella somma, dato che già in passato abbiamo agevolmente raggiunto i 1200 euro per la residenza per anziani di Gagliole”. Chiediamo infatti se è la prima esperienza di aiuto ai centri terremotati marchigiani e Mari ci risponde che in seguito al crollo del campanile di Pieve Torina sopra alla residenza per anziani, da cui gli ospiti sono stati dislocati nelle residenze di Matelica, Esanatoglia e Gagliole, hanno raccolto 1200 euro per Gagliole e mobilia utile per le strutture di Matelica ed Esanatoglia.

Per questo la San Vincenzo si è mobilitata subito dopo “la famosa notte di ottobre 2016”, racconta Mari. “L’idea è nata per celebrare i settant’anni della San Vincenzo che ricorrono quest’anno: invece di far e cene e festeggiamenti abbiamo constatato il sindaco di Pieve Torina, chiedendo quali fossero le priorità del Comune; ci ha risposto dell’asilo e siamo stati contenti di aver celebrato il settantesimo con un’opera utile di solidarietà”. “Inoltre il 17 giugno – conclude – ci sarà la cerimonia di consegna, con il pranzo con le autorità e la messa”. La raccolta fondi prosegue allertando chiunque volesse contribuire. I fondi raccolti andranno quindi a contribuire ai lavori della scuola di Pieve Torina. Un asilo studiato per accogliere 60 bambini, antisismico, costruito con materiali ecologici, a basso impatto energetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X