facebook rss

Il dramma di Roberta Pigini,
muore a 30 anni dopo una malattia

OSIMO – La ragazza si è spenta oggi pomeriggio nella sua abitazione di San Sabino di Osimo attorniata dai suoi affetti. Tanti i messaggi di cordoglio per la famiglia originaria di Castelfidardo e contitolare dell'omonimo calzaturificio di Recanati e per il fratello della ragazza, Luca, capitano del Castefidardo Calcio. Giovedì l'ultimo saluto nella chiesa di Crocette
Print Friendly, PDF & Email

La chiesa di Crocette a Castelfidardo

Ha lottato con coraggio e dignità contro una malattia che l’ha strappata all’affetto dei suoi cari. E’ finito oggi pomeriggio, a soli 30 anni, il calvario di Roberta Pigini nella sua abitazione di San Sabino, a Osimo. La ragazza che voleva vivere, è stata assistita con amore dai suoi familiari che le sono stati accanto fino alla fine. Per il dolore di questa morte prematura è sotto shock l’intera frazione osimana ma anche Castelfidardo, la città d’origine dei genitori Fausto e Lorena. La famiglia Pigini è molto conosciuta perchè contitolare della azienda Pigini-Gruppo Gucci, che produce calzature nello stabilimento del’area industriale di Squartabue, a Recanati.

Roberta Pigini

Il G.S.D. Castelfidardo Calcio, dove gioca come capitano Luca, il fratello di Roberta, ha espresso in serata, un messaggio di cordoglio e vicinanza al calciatore e ai suoi familiari. “Sconvolti dalla tragica notizia – ha scritto il club sportivo- dirigenti, giocatori e tutti i collaboratori della società esprimono le più sentite condoglianze in questo momento di grande dolore”. Roberta lascia un bel ricordo di se’. E’ riuscita ed essere positiva in ogni momento della sua breve esistenza, anche quando, con il sorriso, cercava di rincuorare tutti sul suo stato di salute, mentre si sottoponeva ad estenuanti cure mediche. I funerali si svolgeranno giovedì prossimo, 19 aprile, alle ore 11 nella chiesa Ss. Annunziata di Crocette, a Castelfidardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X