facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Artisti da tutto il mondo
per Fabriano in Acquerello

FABRIANO - 1.440 ospiti in catalogo provenienti da 75 paesi del mondo. Oltre 1.500 posti letto già prenotati da settembre in una Fabriano "artistica" che si riempirà tra i 3 e il 7 maggio. Molti artisti saranno ospitati nei centri limitrofi di Jesi, Genga, Sassoferrato, Serra San Quirico, alcuni dei quali saranno coinvolti nelle manifestazioni di "InAcquerello", oltre a Urbino, Ferrara, Frascati, Sperlonga, Ventotene, Mondovì e Venezia dove si terranno eventi collaterali
Print Friendly, PDF & Email

 

Anna Massinissa di InArte spiega i dettagli della convention

 

di Sara Bonfili

Si terrà dal 3 al 7 maggio la Convention internazionale “FabrianoInAcquarello”, giunta alla nona edizione, da quando nel 2010 fu organizzata in modo quasi amatoriale per poi di volta svilupparsi fino a diventare il più importante focus di confronto di tutte le comunità internazionali sul tema della pittura ad acqua su carta. Una comunità artistica internazionale stimata nell’ordine delle 800mila unità, una città, Fabriano che si identifica con la carta per acquerello, tante bellezze cittadine da far conoscere, un ambiente, quello marchigiano, da volorizzare anche attraverso  questo strumento culturale di marketing territoriale.

Presentata oggi in Comune la manifestazione che vedrà arrivare a Fabriano artisti internazionali dal 3 al 7 maggio, invitati  prima e dopo il convegno fabrianese a visitare le altre città partners di Fabriano: Urbino, Ferrara, Frascati, Sperlonga, l’isola di Ventotene, Mondovì e Venezia, che insieme al Castello di Genga, alle meravigliose Grotte di Frasassi e al pittoresco borgo di Serra San Quirico vengono proposti come luoghi collaterali di accoglienza in una rete territoriale italiana, emanazione di FabrianoInAcquarello e chiamata “InAcquarello”. Una manifestazione “che sta diventando importantissima e che vede migliaia di artisti mettere in luce, durante le giornate di workshop e pittura en plain air, gli scorci della città che abbiamo tutti sotto gli occhi ma anche passano inosservati e invece sono bellissimi”, afferma l’assessore alla cultura Ilaria Venanzoni.  Anna Massinissa, presidente dell’Associazione InArte, principale promotore dell’evento: “Abbiamo 1440 artisti in catalogo provenienti da 75 paesi del mondo, contando che non tutti saranno presenti, ma molti verranno accompagnati da familiari, curatori, artisti, questi saranno i numeri delle presente in città. Anche perché a quanto so i 1500 posti letto di Fabriano sono stati prenotati da settembre e abbiamo dirottato gli ospiti nei centri vicini, da Sassoferrato a Jesi, per quella settimana”. Sergio Solari, presidente dell’ente Palio di San Giovanni Battista si dice “entusiasta di sostenere questa minifestazione din interessa internazionale. L’evento che ci vedrà protagonisti è quello di sabato 5 maggio quando i figuranti delle 4 Porte del Palio sfileranno e saranno ripresi dagli artisti nella loro pittura dal vero. I dipinti realizzati saranno esposti presso i nostri locali durante il Palio, dal 14 al 24 giugno 2018”. Manfredi Mangano in rappresentanza di Fabriano città creativa dell’Unesco: “Le nostre parole d’ordine sono la sostenibilità, la creatività e l’inclusione. Tutte ben rappresentate da questa manifestazione e motivano a nostro parere l’importanza dell’evento, a grande copertura, che noi sosteniamo con piacere e soddisfazione, facendo di Fabriano il fulcro dell’arte e dell’artigianato basato sui simboli della carta, dell’acqua, delle innovazioni tecniche e della cultura popolare”.

LA CONVENTION INTERNAZIONALE NON COMPETITIVA PIU’ GRANDE AL MONDO

Nata in concomitanza e a supporto del “Premio Marche d’Acqua”, che ha cadenza biennale, FabrianoInAcquarello si è caratterizzata quindi come convegno annuale internazionale preceduto da una serie di appuntamenti collaterali e propedeutici che si svolgono durante tutto l’arco dell’ anno nella città di Fabriano. A questi appuntamenti italiani si aggiungono una serie di eventi in cooperazioni con prestigiosi partner internazionali strumentali al consolidamento ed al presidio dei contatti nel mondo. Il convegno è aperto alla partecipazione collettiva senza frontiere di artisti ed addetti ai lavori; ospita, quale testimonianza della tecnica applicata e dell’espressione degli artisti e dei maestri internazionali, una mostra di oltre 1.440 opere selezionate in 75 paesi del mondo.

Negli anni l’Ass. culturale InArte che ha ideato il progetto, ha lavorato in squadra con l’amministrazione comunale di Fabriano e con un gruppo di enti pubblici e privati sensibili alla tematica artistica, sfruttando il vantaggio di due eccellenze locali conosciute ed apprezzate in tutto il mondo,  la carta destinata al mondo artistico e il brand industriale “Fabriano” sinonimo di carta da disegno e da acquarello, che ha un valore di prestigio internazionale grazie alla politica di marketing della locale cartiera (allora Miliani, quindi Fedrigoni, fino alla nuova proprietà americana) che negli anni ’70 e ’80 lo ha magistralmente promosso e continua a promuoverlo. Oggi “FabrianoInAcquarello” coinvolge 1440 artisti che sono stati ampiamente selezionati fin dal mese di settempre 2017. Mesi di preparazioni, dai 50 agli 80 artisti per ogni nazione – e molti altri avrebbero voluto partecipare e non hanno passato le selezioni –  a quella che sta diventando la manifestazione specifica non competitiva pià ambita e importante del mondo. E che per una settimana porta alto il nome di Fabriano.

I LUOGHI ESPOSITIVI

Saranno 12 i luoghi espositivi interessati, i più importanti monumenti e centri di interesse architettonico pubblici, dal Palazzo del Podestà ai chiostri minore e maggiore del Museo della Carta e della Filigrana, ma anche palazzi storici privati resi disponibili per l’occasione, come Palazzo Moscatelli e il Museo delle Clarisse Cappuccine. Tutti i dettagli e le location saranno nel programma.

UN PROGETTO DA SVILUPPARE: IL MUSEO INTERNAZIONALE DELL’ACQUERELLO

Il l 24 aprile 2017, durante l’ottava edizione di FabrianoInAcquarello, a Fabriano è stato inaugurato il Museo internazionale dell’Acquarello. “E’ nato come una startup che ha sede a Palazzo Vescovile dove sono allestite in permanenza 250 delle oltre 800 opere della collezione del lavoro svolto in questi anni, da sviluppare e promuovere ma se devo tirare le somme a una anno di distanza esatto siamo soddisfatti e sorpresi dei risultati raggiunti” “Con le prospettive di lavorarci in modo stabile  – continua Anna Massinissa  –  con la collabroazione dell’amministrazione comunale, per questo museo unico al mondo che rende Fabriano la capitale mondiale dell’acquarello contemporaneo”.

I SOSTENITORI

Città di Fabriano, Fabriano Città creativa UNESCO, Regione Marche, Provincia di AN.
InArte Ass Cuturale, Museo Internazionale dellì’Acquarello, Istocarta, Comune di Serra San Quirico, Comune di Genga, Ente Grotte di Frasassi, Ufficio Diocesano Cultura, Cartiera Fabriano, Pia Università dei cartai, Tesori d’Italia, Rotary club di Fabriano, Biblioteca Multimediale R. Sassi, Museo della Carta e della Filigrana, Bar e Ristoratori del Centro storico di Fabriano, Palio di S. Giovanni Battista, Infioratori di Fabriano, Bi Bold casa editrice, Associazione Quadrifoglio. Università Popolare, Vivere Verde, COOSS Marche. Artemiranda, Daniel Smith, Da Vinci, Escoda, Carta Fabriano, Canson, Herend the Paint Brush, Hahnemuhle, Lumeline, Maimeri, Master of Watercolor Music Placet, Maxgoodz, Mijello, Nevskaya Elitra With Nights, Rembrant, Savoir Faire, Sennelier, Van Goch, Winsor & Newton, Lorenzo Santoni carta, Mecella Luigi Mastro cartaio, Il Registro, Artemisia, InQuota. FabrianoInAcquarello è partner dei seguenti eventi internazionali:Galleria Esdè, WI International Thessaloniki Grece, Pearl of Peace and CEAD IWS Pakistan, Premio Internazionale Mrche d’Acqua, InWatercolor India / Brazil / Pkistan / Portugal / Italy / UAE, Frascati / Genga / Mondovì / Serra SanQuirico / Sperlonga /  Venezia / Urbino InAcquarello e FabrianoInAcquarello India / Usa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X