facebook rss

Rapinatore prende commerciante a bottigliate,
arrestato 39enne

ANCONA – Il ladro è stato inseguito e ammanettato dagli agenti della squadra volante della polizia, vittima un commerciante 30enne del Piano
martedì 15 maggio 2018 - Ore 14:27
Print Friendly, PDF & Email

Polizia in piazza Ugo Baassi, foto d’archivio

 

Tenta di svaligiare il banco degli alcolici di un negozio del Piano, ma quando il titolare cerca di fermarlo, afferra una bottiglia e la usa come un’arma contro il negoziante. Prima i colpi violenti inferti su tutto il corpo al commerciante, poi il tentativo di fuga, con l’aiuto di un complice. Ma la corsa del rapinatore 39enne si è fermata davanti all’intervento dei poliziotti della squadra volante della questura di Ancona, che si sono lanciati in un inseguimento da film per acciuffare il rapinatore. L’uomo italiano, con numerosi precedenti penali, è stato arrestato per rapina e condotto a Montacuto in attesa del giudizio, denunciato invece a piede libero il suo complice, rintracciato nelle ore successive. La chiamata di allarme al 113 è arrivata ieri pomeriggio, quando alla polizia è stata segnalata una colluttazione in un alimentari del Piano. Arrivati sul posto, i poliziotti hanno subito intravisto il rapinatore che stava fuggendo di corsa dalla porta sul retro. Il capo pattuglia è sceso al volo dalla pantera per rincorrere il fuggitivo, mentre l’autista a bordo della volante ha cercato di sbarrargli il passo con l’auto di servizio. L’uomo si è messo anche a saltare sulle auto pur di sfuggire ai poliziotti, ma alla fine si è dovuto arrendere. E’ stato il titolare dell’attività commerciale, un 30enne del Bangladesh, a raccontare ai poliziotti l’aggressione subita: il rapinatore, dopo aver consumato una bibita, aveva approfittato della distrazione del negoziante per svuotare lo scaffale degli alcolici. Quando il commerciante si è accorto del furto ha tentato di fermare il 39enne italiano, ma questo in tutta risposta ha preso una bottiglia e lo ha colpito violentemente, mentre il resto della refurtiva era stata consegnata ad un complice in attesa fuori del negozio. Non pago dei colpi inferti, l’uomo ha preso il commerciante per la camicia, strattonandolo con forza fino a strappargliela, per poi darsi alla fuga. Le bottiglie rubate sono state recuperate e riconsegnate dalla polizia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X