facebook rss

Estate alle porte:
ripascimento per Portonovo,
ruspe in azione al Passetto

ANCONA – Le spiagge cittadine si rifanno il look, al Passetto in azione le ruspe per distribuire la ghiaia accumulata dalle mareggiate. Per la baia approvato il ripascimento del solo tratto tra Ramona e il Molo. Anna fa posto all'arenile per disabili. Ecco i servizi in funzione e i costi dei parcheggi. Tutto pronto e con le temperature a 30 gradi, sulle spiagge cittadine è già ressa per la prima tintarella (fotogallery)
Print Friendly, PDF & Email

La spiaggia urbana del Passetto già affollata il sabato mattina

I mezzi al lavoro sulla spiaggia urbana del Passetto venerdì mattina

 

Le spiagge cittadine si rifanno il look in vista dell’estate, tra provvedimenti che di certo non faranno piacere agli ambientalisti. Tutto pronto al Passetto per la stagione balneare, in azione da ieri le ruspe per ridistribuire la ghiaia accumulata dalle mareggiate invernali. Mezzi da lavoro trasportati anche quest’anno via mare, per evitare il danneggiamento della scalinata di piazza IV Novembre che è costata polemiche e condanne per i tecnici del Comune. Già in funzione invece dallo scorso 25 aprile l’ascensore: fino al 15 giugno, l’impianto di risalita sarà in servizio dalle 8 alle 20.15, poi dal 16 giugno al 3 settembre prolungherà l’orario dalle 8 alle 24. A Portonovo invece è corsa contro il tempo per iniziare i lavori di ripascimento non oltre il mese di giugno. Lo scorso anno il progetto era stato rinviato perché arrivato troppo a ridosso della stagione estiva, bloccato dai tempi necessari al rilascio della valutazione di impatto ambientale. Il risultato è stato un arenile praticamente assente nel tratto di Emilia, con appena un ombrellone piantato nel punto più stretto della spiaggia. Alla fine l’ok della Regione è arrivato solo parzialmente: sì ad un ripascimento “light” solo del tratto compreso tra Ramona e il Molo. Intervento da 160mila euro, deliberato dalla giunta lo scorso mercoledì, ora i lavori sono da appaltare. Resta invece da bonificare, nonostante sia ormai chiuso da più di un anno per effetto dello sgombero imposto dal Comune, l’ex chiosco di Ramona, rimasto una tettoia spoglia terra di nessuno. L’altra storica attività che dopo una lunga battaglia ha dovuto cedere il passo, la Trattoria Anna, diventerà invece la spiaggia attrezzata per i portatori di handicap e sedie a rotelle, come deciso dal progetto “Acqua per tutti” approvato dai cittadini con il bilancio partecipato.

La spiaggia del Passetto questa mattina

Sulla questione dell’arretramento degli stabilimenti, in particolare Emilia, i Laghetti e il Molo, il sindaco Mancinelli nei giorni scorsi ha assicurato che si farà. Nel 2020 scadranno le concessioni, l’occasione per approvare i progetti di demolizione e ricostruzione dei locali nell’area oggi occupata dalla pista dell’elisoccorso. Un intervento che dovrebbe permettere al mare un ripascimento naturale dell’arenile. “E’ nostra intenzione andare avanti con l’iter per l’arretramento di stabilimenti e ristoranti dalla linea di costa e che Emilia, la cui struttura insiste su area di proprietà privata, sta per presentare il progetto – ha dichiarato Mancinelli, in un incontro dedicato al tema -. Differente la situazione per gli altri operatori che dovranno demolire e ricostruire lontano dalla spiaggia, ma su area demaniale. Un importante passo in avanti è comunque stato compiuto, con l’eliminazione degli abusi. Definito il contenzioso con il ristorante Anna, che è stato demolito, ora sappiamo chi e in che misura deve arretrare”. Dal primo maggio si è riaperta anche la stagione del ticket sosta a Portonovo, sia nell’area a monte, sia negli stalli della baia.  Si paga dalle ore 8 alle 18, la bassa stagione va dal primo maggio al 30 giugno e di nuovo dal primo settembre al 30 settembre. A maggio, giugno e settembre, il ticket giornaliero nel parcheggio a monte è di 3 euro, il parcheggio giornaliero nella baia è di 5 euro. Il ticket orario è di 50 centesimi a monte e 80 centesimi nella baia. Le moto e i motorini pagano la tariffa unica di 2 euro, solo nella baia e non a monte, sia in bassa sia in alta stagione. Per quest’anno nono sono previsti cambiamenti la tariffario della sosta, nemmeno in alta stagione. A luglio e agosto, nella baia c’è il ticket mezza giornata: 5 euro dalle 8 alle 13 oppure dalle 13 alle 18. Per l’intera giornata, la cifra più pesante: 11 euro. Tariffa oraria di 1,50 euro. A monte, la sosta giornaliera si paga 5 euro, oppure 80 centesimi all’ora. Unici esenti dal pagare la sosta sono i mezzi elettrici in tutti i posti a disposizione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X