facebook rss

Palombare incompiute,
le case invendute
rifugio dei disperati

ANCONA – Il capogruppo Forza Italia Daniele Berardinelli accusa il piano di riqualificazione del quartiere artigianale. “Residenti esasperati dall'abbandono, uno degli enormi palazzi colpiti dalla crisi e coinvolto nelle procedure cautelative della magistratura è ricettacolo di sbandati e clandestini”
Print Friendly, PDF & Email

L’edificio che sarebbe occupato abusivamente alle Palombare

 

Palombare incompiute, il capogruppo Forza Italia Daniele Berardinelli denuncia “il più grande flop urbanistico della nostra città”, ricordando il ruolo del sindaco Mancinelli come ex presidente del consorzio Palombare, e indica uno dei palazzi invenduti come rifugio di irregolari e disperati di ogni tipo. “I residenti delle Palombare sono esasperati dall’abbandono da parte dell’amministrazione comunale con strade e marciapiedi disastrati, verde inesistente e dalla mancanza di sicurezza – spiega Berardinelli – dopo che uno dei tanti enormi palazzi colpiti dalla crisi e coinvolto nelle procedure cautelative da parte della magistratura è diventato ricettacolo di sbandati, clandestini e drogati”. L’edificio in questione sarebbe occupato abusivamente nella zona della Croce Rossa, lato via del Commercio.

Quello che resta dell’ex Byblos, ora il Comune vuole recuperare l’area come parcheggio a raso

“Nonostante le innumerevoli segnalazioni alla polizia municipale e alla giunta, ancora non si è riusciti a mettere in sicurezza l’immobile, devastato dai vandali con danni ingentissimi e con il rischio di problemi sanitari vista la frequentazione e la mancanza di servizi idrici e igienici. Altro che promesse, sono i fatti che contano e l’inaffidabilità della Mancinelli e la vergogna della sua gestione del quartiere sono sotto gli occhi di tutti” conclude Berardinelli.

Piazza, parcheggi all’ex Byblos e nuova strada di accesso Ecco i progetti per Palombare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X