facebook rss

Ancona-Roma sempre più lontane
«Costretti a prendere il Frecciabianca da Fabriano»

DISSERVIZI - Soppresso il bus Ancona-Falconara “Freccialink” delle 7.17, sparisce anche il regionale con Pesaro che lo avrebbe dovuto sostituire. Protestano i pendolari: “La stazione di riferimento del capoluogo secondo Trenitalia è Fabriano”
martedì 24 Luglio 2018 - Ore 12:31
Print Friendly, PDF & Email

Freccia Bianca, foto d’archivio

 

Nessun Frecciabianca da Ancona, nessun bus sostitutivo verso Falconara e nemmeno un regionale. La soluzione migliore per raggiungere Roma da Ancona di prima mattina è partire dalla stazione di Fabriano. E’ l’assurda situazione denunciata da un pendolare, Eduardo Buono, raccontando l’odissea quotidiana di chi cerca di raggiungere la capitale. Buono ricorda che già dallo scorso 10 giugno era stato soppresso il “Freccialink”, il bus che alle 7.17 da piazza Rosselli trasportava i pendolari a Falconara, dove i passeggeri potevano prendere la coincidenza con il Frecciabianca delle 7.37 per Roma. Sparito il bus, doveva essere sostituito con un treno regionale diretto a Pesaro, in partenza da Ancona alle 7.10. Peccato che anche questo mezzo sostitutivo da lunedì 23 luglio sia stato cancellato dagli orari di Trenitalia. La soluzione migliore per raggiungere Roma con i mezzi pubblici? Paradossale: prendere il regionale per Fabriano alle 6.50, farsi un’ora e 18 minuti di viaggio e qui prendere la coincidenza con il Frecciabianca per Roma in partenza alle 8.21 e in arrivo a Termini alle 10,20. Tre ore e mezzo in tutto, quando tutto fila liscio. “Se già la stazione di Falconara Marittima era diventata la stazione di riferimento per i cittadini in partenza con treno veloce verso Roma dalla città di Ancona, adesso tale stazione di riferimento è diventata addirittura Fabriano che dista dal capoluogo di Regione 70 km” fa notare Eduardo Buono nella sua lettera, chiedendo a Trenitalia che venga ripristinato il Frecciabianca della mattina per Roma, o almeno il bus Freccialink verso Falconara.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X