facebook rss

Luca Traini è rientrato a Montacuto:
concluso periodo di osservazione

MACERATA - Il 29enne è rientrato nel carcere dorico da Piacenza. E' accusato di strage per aver sparato a sei persone
giovedì 26 Luglio 2018 - Ore 22:05
Print Friendly, PDF & Email

Luca Traini

 

Luca Traini è rientrato nelle Marche. Dal carcere di Piacenza ha fatto ritorno a quello di Montacuto, ad Ancona. Si è concluso il periodo che Traini doveva trascorrere in osservazione nel carcere emiliano. Tre giorni fa il 29enne di Macerata è rientrato a Montacuto. Uno spostamento legato ad un episodio che era avvenuto il 7 giugno nel carcere dorico quando il 29enne aveva preso a colpire con delle testate un muro dopo aver appreso la notizia che due degli indagati per l’omicidio di Pamela Mastropietro non erano più sottoposti a misura cautelare per quel delitto.

L’avvocato Giancarlo Giulianelli

Traini ha sempre detto di aver agito, la mattina del 3 febbraio, proprio in seguito all’uccisione della 18enne: quel giorno iniziò a girare per Macerata in auto, armato di pistola, e si mise a sparare a persone d’origine africana. Sei quelle che rimasero ferite, alcune in modo grave. Ora per quei fatti è accusato di strage al tribunale di Macerata. Il processo al momento è in stand by, in attesa della perizia psichiatrica affidata dai giudici allo psichiatra Massimo Picozzi. Il consulente è al lavoro per consegnare i risultati per fine agosto. Anche il legale di Traini, l’avvocato Giancarlo Giulianelli, ha nominato un proprio consulente, lo psicologo Giovanni Battista Camerini, per partecipare all’accertamento. Idem ha fatto la procura che ha nominato Marco Marchetti. Il periodo di osservazione doveva durare al massimo 30 giorni e su come è andato verrà redatta una relazione.

(Gian. Gin.)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X