facebook rss

E’ morto padre Pietro Guerrieri, volle
la ricognizione canonica del corpo
di San Giuseppe da Copertino

OSIMO - Il francescano originario di Montegallo, si è spento oggi ad Osimo all'età di 75 anni. Era stato padre provinciale della Provincia delle Marche, padre guardiano del convento osimano ed esorcista della Diocesi, Nel 2012, in occasione delle celebrazioni per i 350 anni dalla morte del Santo dei Voli aveva guidato la commissione medico scientifica per lo studio delle reliquie
Print Friendly, PDF & Email

Padre Pietro Guerrieri sull’altare della basilica di San Giuseppe da Copertino

Ha dedicato la sua vita a servizio dell’uomo, della famiglia e all’educazione dei giovani, impegnandosi in prima persona per una Chiesa al passo di un mondo che cambia a ritmi frenetici. Padre Pietro Antonio Guerrieri, per molti anni padre provinciale della Provincia delle Marche dei Minori Conventuali e dal 2012 al 2016 padre guardiano del convento osimano di San Giuseppe da Copertino, è morto oggi ad Osimo all’età di 75 anni. Era nato a Montegallo e due anni fa era tornato nell’Ascolano, per continuare il suo impegno pastorale nel convento di San Tommaso in Montedinove. Durante la permanenza ad Osimo, come rettore del convento francescano, oltre a svolgere dal 2012 il delicato compito di esorcista della Diocesi su ordine dell’arcivescovo Edoardo Menichelli, aveva profuso impegno e voluto insieme a Padre Giancarlo Corsini una nuova ricognizione canonica sulle reliquie del Santo dei Voli in occasione delle celebrazioni dei 350 anni dalla morte, dopo quelle svolte nel 1800 e nel 1963. Un’indagine scientifica affidata a una commissione di espert, composta da docenti universitari, antropologi e medici legali, che grazie alle nuove tecnologie, ai test di laboratorio e radiologici, ha consegnato una nuova immagine del santo patrono degli studenti rivelando particolari inediti sul suo stato di salute e sulla sua vita terrena. Con la riesumazione del corpo del Santo era stato portato a compimento anche il restauro della cripta della Basilica osimana.

Osimo, l’urna che custodisce le spoglie mortali di San Giuseppe da Copertino

I funerali si svolgeranno lunedì prossimo, 6 agosto nella Basilica San Giuseppe Da Copertino di Osimo alle ore 10. Poi padre Pietro riposerà nella tomba della famiglia francescana al cimitero maggiore di Osimo. Prima, domenica sera alle 21, è prevista una veglia di preghiera in Basilica. Parole di cordoglio e vicinanza sono giunte stasera ai francescani dal sindaco Simone Pugnaloni a nome di tutta la città. “Padre Pietro Antonio Guerrieri, era stato a lungo custode della basilica. Ci stringiamo attorno al vostro dolore con la preghiera ed un grande abbraccio affettuoso” ha scritto il primo cittadino di Osimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X