facebook rss

Schianto dopo la discoteca,
giovani feriti,
anziano gravissimo a Torrette

SIROLO - Il 68enne di Offagna al volante di una Fiat Uno è stato soccorso dai carabinieri e dai vigili del fuoco e ora è ricoverato in Rianimazione, Quasi illesi i cinque giovani di Ancona che viaggiavano sulla Mercedes rimasta coinvolta nel sinistro, avvenuto sulla Sp2 stamattina alle 6
Print Friendly, PDF & Email

I soccorsi sul luogo dell’incidente

 

Schianto con l’auto dopo la discoteca. Tornava a casa con 4 amici dopo una serata trascorsa in un locale di Porto Recanati, quando sulla Sp2  che taglia il territorio di Sirolo, al volante di una Mercedes Classe A, ha perso il controllo del mezzo per cause ancora in corso di accertamento. D.S., anconetano di 24anni alla guida della berlina, prima ha invaso l’altra corsia di marcia poi ha centrato in pieno la Fiat Uno che stava sopraggiungendo. L’incidente è avvenuto verso le 6 di stamattina sulla corsia con direzione Ancona-Sirolo e l’impatto tra io due mezzi è stato violento: il conducente dell’utilitaria, il 68enne offagnese R.D.C., ha perso subito conoscenza ed è stato estratto dalla lamiere dai vigili del fuoco di Osimo. L’anziano, che si era alzato presto stamattina per raggiungere la costa e trascorrere qualche ora al mare, ora lotta tra la vita e morte nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Torrette. Il giovane anconetano invece si trova ricoverato per accertamenti all’Obi del pronto soccorso di Torrette mentre sono usciti quasi illesi dallo scontro i 4 amici che viaggiavano con lui a bordo della Mercedes, 3 dei quali medicati in ospedale. I primi soccorsi sono stati portati agli incidentati dai carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Osimo insieme all’automedica e alle ambulanze del 118. Poi i pompieri hanno estratto il conducente della Uno rimasto incastrato, consegnandolo al personale sanitario e hanno messo in sicurezza lo scenario dell’incidente. L’automobilista 24enne è stato sottoposto per prassi ai test alcolemici e tossicologici dei quali si attendono gli esiti, Rischia di dover rispondere del reato di lesioni stradali gravissime, considerate il quadro clinico in cui versa il 68enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X