facebook rss

Fa razzia di monete
all’autolavaggio: arrestato
«Mi servono per vivere»

CERRETO D'ESI – Il 45enne colto sul fatto dai carabinieri dopo numerosi episodi di furto dalla gettoniera. Preso con pochi spiccioli
domenica 2 Settembre 2018 - Ore 16:30
Print Friendly, PDF & Email

Aveva preso l’abitudine di scassinare la gettoniera di un autolavaggio a Cerreto d’Esi per rubare le monete, dopo diversi episodi di furto è stato pizzicato sul fatto e arrestato dai carabinieri. Nei guai è finito un 45enne italiano da tempo residente a Cerreto d’Esi, disoccupato e padre di famiglia. I furti erano stati denunciati dal proprietario dell’autolavaggio del paese che in numerose occasioni si è trovato con l’attività svuotata dell’incasso. I carabinieri hanno perciò piazzato una telecamera per rintracciare il ladro e dai filmati hanno notato un uomo fare visita all’autolavaggio per tre volte in un mese, sempre a bordo di un Ape e con il volto coperto da un cappello. Grazie ad un cacciavite, il ladro si era specializzato nell’aprire e richiudere la gettoniera per appropriarsi delle monete, senza provocare danni al meccanismo di pagamento. Risolto il caso della sparizione del denaro, i carabinieri si sono appostati per aspettare il ladro e proprio durante uno degli appostamenti hanno incrociato il 45enne residente di Cerreto d’Esi. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato, preso con appena 5 euro di bottino. Stesso bottino magro dei precedenti colpi, che avrebbero fruttato sempre poche monete. L’uomo si è giustificato con i militari spiegando le sue gravi difficoltà economiche, negli ultimi tempi avrebbe tirato avanti solo di lavoretti saltuari. Dopo la convalida dell’arresto da parte del Tribunale di Ancona, il 45enne è stato rimesso in libertà in attesa di processo, rinviato per concedere i termini alla difesa.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X