facebook rss

Santa Maria della Piazza
palcoscenico del concerto per archi e tuba
della Fondazione Lanari

ANCONA - Allo strumento a fiato il giovanissimo musicista Gianmario Strappati, insignito lo scorso maggio della civica benemerenza e già vincitore del premio Nino Rota. Chiesa gremita per ascoltare le più belle pagine del repertorio classico ed operistico
domenica 14 Ottobre 2018 - Ore 19:17
Print Friendly, PDF & Email

La chiesa Santa Maria della Piazza gremita per il concerto per archi e tuba

 

A destra, alla tuba, il giovanissimo musicista, Gianmario Strappati, insignito della civica benemerenza lo scorso maggio e già vincitore del premio Nino Rota

 

Le più belle pagine del repertorio classico ed operistico e l’omaggio a grandi maestri quali: Marcello, Bellini, Verdi, Leoncavallo, Donizetti, Monti e Korsakov, hanno preso vita in un concerto per tuba ed archi. Allo strumento a fiato, il giovanissimo, Gianmario Strappati, lo scorso maggio insignito della civica benemerenza e già vincitore del premio Nino Rota. Luca Marziali ed Edoardo De Angelis al violino, Roberto Molinelli alla viola, Alessandro Culiani al violoncello. Lo spettacolo è andato in scena ieri (13 ottobre) nell’insolito palco della chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona, promosso dalla Fondazione Lanari, in collaborazione con il Consiglio regionale delle Marche e Missioni Don Bosco. Gremitissima per l’occasione la chiesa, gioiello romanico della città, che con le sue volte è riuscita a risaltare al meglio la musica. A presentare la serata, Maria Ausilia Gambacorta che ha sottolineato il valore di iniziative come questa, che oltre a promuovere il nostro patrimonio artistico e culturale, intendono sensibilizzare i giovani allo studio della musica classica.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X