facebook rss

‘Petali di luce’, meditazione
e percorsi di consapevolezza
a supporto dei malati

SIROLO - Partiranno il 22 ottobre gli incontri del progetto studiato dall'Associazione culturale 'La Via del Loto' rivolti in particolare a pazienti di ogni età affetti in fase iniziale da morbo di Alzheimer, di Parkinson, malattie oncologiche, depressione, ansia e attacchi di panico. Saranno insegnate tecniche di rilassamento che non vogliono sostituire la medicina convenzionale
Print Friendly, PDF & Email

Partiranno lunedì prossimo, 22 ottobre, gli incontri settimanali di Petali di Luce, il progetto dell’Associazione culturale sirolese ‘La Via del Loto’ nato da un’idea di Rosetta Rinaldi con lo scopo di portare sollievo alle persone che stanno attraversando un periodo difficile della propria vita. Per un’ora e mezza alla settimana cinque operatrici del benessere metteranno a disposizione le proprie competenze come utili supporti al benessere personale per affrontare con maggior serenità situazioni particolari di disagio. “Gli incontri sono rivolti in particolare a uomini e donne di ogni età affetti in modo lieve e in fase iniziale da morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, malattie oncologiche, depressione, ansia e attacchi di panico. Sarà un’occasione per conoscere e praticare tecniche di rilassamento e percorsi consapevolezza attraverso semplici attività, di gruppo o individuali, che da secoli aiutano le persone a stare bene” spiega in una nota stampa Rosetta Rinaldi, uno dei fondatori dell’Associazione La Via del Loto. Con la Rinaldi, le altre operatrici, Gigliola Gigli, Laura Rinaldi, Agnese Mengarelli e Viviane Da Cruz, ognuna con la propria formazione olistica e le sue peculiarità, cercheranno di dare sollievo e tendere una mano a chi sta passando un periodo difficile dal punto di vista fisico ed emotivo.

In nessun modo intendono sostituire la medicina convenzionale. “Non sono medici o psicologhe, non si occupano di diagnosi o di patologie mediche, né di curare i sintomi o di convincere le persone che si affidano a loro ad abbandonare le cure farmaceutiche. – prosegue il comunicato – Sono, tuttavia, convinte che le varie tecniche olistiche hanno come scopo principale il rilassamento della mente; e quando la mente è in uno stato di silenzio e calma, il corpo è in grado di reagire meglio alle cure e vivere con serenità i momenti più difficili. Il lavoro che faranno è di sostegno, conforto, comprensione e si potrà partecipare agli incontri secondo la propria disponibilità, portando con sé la propria storia di vita in un clima di amicizia e ascolto”. Gli incontri, della durata di un’ora e mezza, sono a cadenza settimanale, ogni lunedì, dalle 17 alle 18.30 presso il Centro pastorale di San Lorenzo a Sirolo. Per poter partecipare al Progetto Petali di Luce è necessario iscriversi all’Associazione ‘La via del Loto di Sirolo’, aderente al circuito Conacreis (quota annuale: 20 euro). “Non ci sono tariffe, ad ogni incontro è possibile lasciare un’offerta libera e consapevole per le spese della stanza e del materiale utilizzato. Si consiglia di venire agli incontri con abiti e scarpe comodi” chiude la nota. (info: al recapito telefonico 328 0193686 oppure su petalidiluce2018@gmail.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X