facebook rss

Bimbo ferito da colpo di fucile,
fuori pericolo di vita

ANCONA - I carabinieri di Osimo stanno ascoltando i presenti al momento del terribile incidente per chiarire la dinamica. Indagato per lesioni colpose un amico del padre
lunedì 29 ottobre 2018 - Ore 11:34
Print Friendly, PDF & Email

Il pronto soccorso del Salesi

Condizioni gravi ma stabili, non sarebbe in pericolo di vita il piccolo di 9 anni di Osimo colpito al volto e al collo dai piombini di un proiettile da caccia. Questo il bollettino medico diramato in tarda mattinata dall’ospedale materno infantile Salesi, dove il bambino è ricoverato da domenica sera nel reparto di Rianimazione Pediatrica dopo un terribile incidente. Il bambino è stato raggiunto al visto e al collo da piombini e schegge di cemento, ferito di rimbalzo da un colpo esploso da un fucile da caccia sparato contro un muro di cemento. L’episodio agghiacciante è successo nel tardo pomeriggio, attorno alle 17, in un capanno di caccia in aperta campagna nelle nella zona di via Capanne a Osimo. Il bimbo era con il padre e con alcuni amici dell’uomo quando è stato ferito. Immediata la corsa in auto del padre con il figlio ferito verso il pronto soccorso del Salesi, dove i medici e i rianimatori hanno preso in carico l’emergenza. Trascorsa la notte sotto osservazione, oggi il primario di Rianimazione Fabio Santelli parla di un “quadro clinico generale stabile, sia per l’aspetto respiratorio e cardiocircolatorio, è stato leggermente sedato per la sintomatologia dolorosa”. Il bambino è vigile, l’equipe chirurgica guidata dal direttore del Salesi Ascanio Martino sta valutando in queste ore se sottoporlo ad una operazione. Decisione difficile, dal momento che i frammenti di schegge e pallini da caccia sarebbero ancora nella testa del ferito in posizioni delicate. Sulle cause del ferimento stanno cercando di fare luce i carabinieri della compagnia di Osimo. I militari stanno ascoltando tutti i presenti al momento dell’episodio, a partire dal padre, per ricostruire una dinamica che sembra quella di un colpo esploso in maniera accidentale. Da un primo racconto dei fatti, ad esplodere il colpo sarebbe stato un amico del padre. La corsa in auto, senza allertare i soccorsi, sarebbe stata giustificata dall’urgenza di raggiungere al più presto il pronto soccorso. In tarda mattinata, il cacciatore che ha esploso il colpo è stato iscritto nel registro degli indagati per lesioni colpose. I fucili dei cacciatori presenti nel capanno al momento dell’incidente saranno sequestrati, mentre i militari di Osimo hanno compiuto un sopralluogo sul posto dell’incidente accompagnati dal padre del bambino ferito.

(Servizio aggiornato alle 12.37)

I carabinieri questa mattina al Salesi

Colpito da un proiettile da caccia, bambino grave in Rianimazione al Salesi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X