facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Debutto stellare per Corto Dorico
tra ‘realismo magico’ e immagini

ANCONA - Si è alzato ieri il sipario sulla rassegna culturale e alla semifinale del concorso 'Corto Slam' a trionfare è “Magic Alps” di Marco Scotuzzi e Andrea Brusa, per una manciata di voti di differenza con il secondo classificato “La Gita” di Salvatore Allocca.
Print Friendly, PDF & Email

di Sabrina Malerba

Ieri, sabato 1 Dicembre, la quindicesima edizione del festival Corto Dorico ha fatto il suo debutto con una giornata ricca di eventi. Il festival quest’anno si dividerà tra la Sala Boxe Omero e l’Auditorium della Mole Vanvitelliana e il NuovoCinema Azzurro. Ed è proprio al NuovoCinema Azzurro che alle 16 è stata inaugurata la nuova edizione con la proiezione in pellicola di “Miracolo a Milano” di Vittorio De Sica, introdotta dai direttori artistici del festival, Luca Caprara e Daniele Ciprì, e da Alessio Galbiati, curatore della rassegna “Celluloide: il realismo magico italiano”. Corto Dorico infatti ruoterà attorno ai temi della magia e del realismo magico ponendosi l’obiettivo di parlare di “passato, presente e di futuro” come specifica il direttore artistico Luca Caprara al pubblico del NuovoCinema Azzurro. Alle 18, la scena si sposta alla Sala Boxe Omero alla Mole Vanvitelliana dove è stato allestito il Casablanca Café, angolo di ristoro e di incontro tra pubblico, ospiti e autori.

Dopo il saluto delle autorità, possono accendersi le luci dell’Auditorium dove il presentatore Luigi Socci apre le danze della semifinale Corto Slam. L’evento, ormai familiare al pubblico anconetano, vede sfidarsi otto cortometraggi e sarà proprio la votazione della gremita sala dell’Auditorium a scegliere il vincitore da inserire nella rosa dei finalisti. Non mancano durante la serata gli interventi di Daniele Ciprì, di Luca Caprara e di Giacomo Ciarrapico, sceneggiatore dell’acclamata serie Boris, protagonista della masterclass di sceneggiatura che si sta tenendo proprio questa mattina nell’Aula Didattica della Mole. La votazione del pubblico viene anticipata dagli speech di alcuni membri del comitato artistico invitati a promuovere il loro cortometraggio preferito tra gli otto.

A trionfare è “Magic Alps” di Marco Scotuzzi e Andrea Brusa, per una manciata di voti di differenza con il secondo classificato “La Gita” di Salvatore Allocca. Il cortometraggio vincitore è quindi tra i finalisti e verrà proiettato in occasione della “Finalissima” Sabato 8 Dicembre. Corto Dorico non si ferma e anche per la giornata di oggi propone un susseguirsi di eventi: alle 16 secondo appuntamento con la celluloide al NuovoCinema Azzurro con la proiezione di “Io la Conoscevo Bene” di Antonio Pietrangeli, alle 18 in Sala Boxe Omero la presentazione del nuovo numero della rivista Argo e a seguire l’omaggio a Georges Méliès con il “Concerto per pianoforte e film muti” di Mario Mariani, alle 21 in Auditorium proiezione del film “Ovunque proteggimi” con la partecipazione del regista Bonifacio Angius, a pochi giorni dalla sua presentazione al Torino Film Festival, il film ha già raccolto ottime critiche e sarà aprifila del concorso “Salto in Lungo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X