facebook rss

Coppia dispersa sul Monte Conero
ritrovata nel buio del bosco
grazie a un messaggio whatsapp

DOPO AVER PERSO il senso dell'orientamento al tramonto del sole, i due ragazzi, un osimano e un'anconetana, sono riusciti a inviate a un familiare le coordinate Gps tramite la app e verso le 18.30 di oggi sono stati raggiunti e tratti in salvo dai vigili del fuoco di Osimo e dal comandante dei carabinieri Forestali di Ancona in un'area boschiva vicino a Massignano
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Avventura con brivido sul Monte Conero, oggi pomeriggio, per due giovani osimani, un ragazzo di 29 anni e una ragazza di 27, dispersi tra la vegetazione di un’area boschiva vicino a Massignano, dove erano andati a passeggiare. Dopo aver parcheggiato l’auto sul posteggio della frazione anconetana, tra il numero civico 60 e 70 di via Monte Conero, la coppia residente a Osimo Stazione (lui) e Ancona (lei) aveva imboccato il sentiero sterrato,  sul versante occidentale del Conero,  praticato da tanti amanti del trekking. Al tramonto del sole però i due hanno perso il senso dell’orientamento e non hanno trovato più la strada del ritorno perdendosi nella vegetazione del promontorio. Superato il primo momento di paura, con sangue freddo il ragazzo ha deciso di fermarsi per evitare di cadere in scarpate o dirupi. Poi nonostante non ci fosse campo per telefonare è riuscito a inviare a sua madre le coordinate Gps del luogo dove si trovava tramite un messaggio whatsapp. L’indicazione geografica stabiliva che si trovano nelle vicinanze del sentiero 307 – Grotte Romane – Cava nascosta.

Un dettaglio determinante per le forze dell’ordine, subito allertate per le ricerche verso le 17.30. La centrale operativa del 115 e quella del 112 hanno subito messo in moto una squadra dei vigili del fuoco di Osimo con personale specializzato nella ricerca di persone e una pattuglia dei carabinieri forestali di Ancona. Nonostante il buio fitto che avvolgeva il monte ed i suoi sentieri, l’equipaggio dei vigili del fuoco è riuscito ad addentrarsi nella vegetazione e poco dopo le 18.30 di oggi ha individuato i due giovani, nello stesso istante in cui venivano raggiunti da un militare di Ancona, il comandante stesso della stazione Forestali Conero di Ancona, che rientrato in servizio aveva deciso di raggiungerli percorrendo la via più agevole attraverso la Strada Provinciale n. 1 del Conero in prossimità di Massignano. Alle 18:30 circa il comandante è riuscito a rintracciare le 2 persone e verso le 19, percorrendo il sentiero 307 c, accompagnava i dispersi sulla Provinciale, dove nel frattempo era giunta anche la pattuglia radiomobile di Ancona. La zona in questione per acclività e presenza di molti pini schiantati dalla nevicata del marzo 2018, può risultare difficile da percorrere, soprattutto se si finisce fuori dal sentiero di notte, risulta quasi impossibile ritrovare il percorso battuto. I due ragazzi ritrovati non hanno avuto necessità di cure mediche.

(servizio aggiornato alle 21.25)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X