facebook rss

Ubriaco, minaccia barista
con una bottiglia rotta
per rapinarlo: arrestato

ANCONA - Stanotte alla Palombella, il titolare del bar si è rifiutato di versare da bere al 37enne e la situazione è degenerata . All'arrivo dei poliziotti l'uomo ha tentato di danneggiare un’autovettura parcheggiata all'esterno del locale. L'arresto è stato convalidato per i reati di tentata rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento
Print Friendly, PDF & Email

Ubriaco pretende da un barista di essere servito ancora con nuovi bicchieri di alcolici. Al rifiuto del gestore del locale spacca un bottiglia e minaccia con il collo in frantumi il commerciante per farsi farsi versare da bere e di consegnare l’intero incasso della giornata. E’ successo stanotte, verso mezzanotte e mezza in zona Palombella, ad Ancona. Gli Agenti delle Volanti della Questura di Ancona sono intervenuti sul posto dopo la richiesta di aiuto del titolare di un bar aveva richiesto l’intervento della Polizia perché un 37enne ubriaco chiedeva insistentemente di continuare a bere. Al rifiuto del gestore l’uomo aveva spaccato con rabbia la bottiglia e la situazione era precipitata. A quel punto erano intervenuti alcuni clienti che erano riusciti ad allontanare l’uomo. All’arrivo degli Agenti delle Volanti era stato bloccato nonostante la sua veemente reazione mentre tentava di danneggiare un’autovettura Golf, lì parcheggiata. Inevitabile per lui l’arresto: R.A. marocchino di 37 anni, in regola con le norme sul soggiorno, è finito in manette con l’accusa di tentata rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento. Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto e rinviato il processo imponendo all’extracomunitario la misura cautelare dell’obbligo di firma in Questura.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X