facebook rss

La partita di calcio finisce in rissa:
tre giocatori all’ospedale

OSIMO - La reazione violenta di un calciatore 17enne espulso per fallo ieri ha fatto scoppiare il parapiglia sul campo sportivo di Osimo Stazione dove la squadra locale affrontava il Loreto in una partita valevole per il campionato Juniores regionale
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

La partita del campionato Juniores regionale finisce in rissa: tre calciatori all’ospedale. E’ successo ieri al campo sportivo di Osimo Stazione dove la squadra locale affrontava il Loreto. L’Osimo Stazione era in vantaggio per 1-0 quando l’arbitro ha fischiato un fallo accidentale e un 17enne del Loreto è stato espulso. Ma prima di lasciare il campo pare che il ragazzo abbia reagito in maniera violenta aggredendo un avversario coetaneo che è caduto a terra. E’ scoppiato il parapiglia sul rettangolo verde ma anche in tribuna dove erano seduti i familiari dei calciatori minorenni per assistere alla partita. Alla fine il bilancio è stato di tre feriti, tre atleti under18 tutti dell’Osimo Stazione, trasportati all’ospedale di Torrette dalle ambulanze, uno per un trauma cranico commotivo, l’altro per una sospetta frattura al setto nasale e l’ultimo per una slogatura ad una mano. La vittoria è stata consegnata ai padroni di casa in un match macchiato però da un comportamento antisportivo e dalla violazione delle regole del fair play.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X