facebook rss

Non si ferma all’alt e tenta
di investire un carabiniere:
bloccato dopo la fuga

ANCONA - Si tratta di un marocchino di 41 anni con vari precedenti penali alle spalle. L'uomo è stato fermato dopo un inseguimento avvenuto questa mattina lungo via Caduti del Lavoro. In auto sono stati trovati oggetti atti allo scasso e mezzo grammo di cocaina
martedì 12 Febbraio 2019 - Ore 14:41
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Non si ferma al posto di controllo dei carabinieri, tenta di investire un militare e scappa a tutto gas: fermato dopo l’inseguimento. Si tratta di un marocchino di 41 anni, con vari precedenti, arrestato questa mattina dai carabinieri della stazione delle Brecce Bianche. L’accusa è resistenza a pubblico ufficiale. Nell’auto dell’uomo, una Fiat Punto vecchio modello, sono stati trovati anche arnesi atti allo scasso e mezzo grammo di cocaina. La pattuglia coordinata dal luogotenente Giuseppe Caiazzo aveva intimato l’alt in via Caduti del Lavoro, notando il sopraggiungere a forte velocità di una Fiat Punto che zigzagando stava mettendo in pericolo le persone che si trovavano nei pressi della strada.
Un carabiniere ha segnalato con la paletta di fermarsi ma il marocchino ha continuato la corsa. Il militare è riuscito con un balzo ad arretrare per non farsi investire. Ne è nato inseguimento che si è protratto fino all’altezza dell’Obi, dove l’uomo è stato fermato. In auto sono stati trovati arnesi da scasso e mezzo grammo di cocaina. Residente a Macerata, il 41enne è stato sottoposto agli accertamenti del caso per capire se stesse guidando sotto l’effetto i stupefacenti.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X