facebook rss

San Valentino, perchè si festeggia
e dove può essere indimenticabile

AMORE - La leggenda del vescovo di Terni e i sei luoghi più romantici delle Marche in cui trascorrere momenti magici
giovedì 14 Febbraio 2019 - Ore 11:08
Print Friendly, PDF & Email

Disegno di Chiara Cognigni.

di Arianna Veroli e Ludovica Menghi*

Oggi è il 14 febbraio, il giorno di San Valentino e per molti ciò significa una perdita di tempo, una sciocca banalità, finalizzata soltanto alla ricerca di un regalo da comprare per la persona che si ama ma la festa di San Valentino non è solo questo, infatti, essa risale a tantissimi anni fa, quando, nell’antica Roma, intorno al V secolo, la Chiesa cattolica cercò di porre un freno al rito pagano dei lupercalia, gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco.

Secondo la tradizione, i pagani erano soliti rendere omaggio al dio Lupercus il 15 febbraio con rituali contrari alla moralità cristiana. Il papa Gelasio I decise allora di porre un freno fissando il giorno 14 febbraio come giorno dell’amore e scelse San Valentino come personaggio cristiano simbolo di questa festa. Esistono però molti Santi di nome Valentino. Due di loro sono i più conosciuti e ricollegabili a questa festa. Il primo è San Valentino da Terni, nato a Interamna (oggi Terni) nel 176, proteggeva gli innamorati, li guidava verso il matrimonio e li incoraggiava a mettere al mondo dei figli. La letteratura religiosa (e non storica) descrive il santo come guaritore degli epilettici e difensore delle storie d’amore. Specie quando queste sono infelici: si racconta, per esempio, che abbia messo pace tra due fidanzati che litigavano, offrendo loro una rosa.

Il secondo, invece sarebbe morto a Roma il 14 febbraio del 274, decapitato. Sarebbe stato giustiziato perché aveva celebrato il matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionario romano Sabino, che invece era pagano. La cerimonia avvenne in fretta, perché la giovane era malata. E i due sposi morirono, insieme, proprio mentre Valentino li benediceva. A chiudere il cerchio della tragedia sarebbe poi intervenuto il martirio del celebrante.

E voi come trascorrerete il giorno di San Valentino, da soli o con la vostra metà? Avete deciso il luogo o ancora no?  Vi consigliamo alcuni posti magici per passare una bellissima giornata nelle Marche in compagnia del vostro amore.

1.Una splendida passeggiata lungo il fiume Misa a Senigallia.

Il fiume Misa a Senigallia.

Questa città è famosa per le sue bellissime spiagge e per il Summer Jamboree, festa che si svolge ogni  anno. E’ possibile passeggiare lungo il Misa, sotto le bellissime centoventisei arcate presenti che offrono un’atmosfera all’insegna del romanticismo.

 

2.Il colle dell’ Infinito di Giacomo Leopardi a Recanati.

Il colle dell’ Infinito.

Forse una delle località più famose ma sempre molto affascinanti. Potrete trascorrere un romantico San Valentino ammirando il panorama dal colle dell’ Infinito, uno spazio tra cielo e terra dove lo sguardo si perde. Questo posto è stato fonte d’ ispirazione per le innumerevoli poesie di uno dei poeti più famosi al mondo: Giacomo Leopardi, da sempre un vanto della Regione Marche.

 

3. Elcito: il paese del vento.

Elcito.

Se siete persone riservate e amate trascorrere San Valentino lontano dagli sguardi indiscreti, il luogo ideale è il piccolo borgo di Elcito che sorge alle pendici del Monte San Vicino ed è una piccola frazione del Comune di San Severino. L’ aspetto particolare di questo paese conserva un fascino eterno ed indiscutibile.

 

4. Il vicolo più stretto d’ Italia.

Il vicolo più stretto d’ Italia a Ripatransone.

Volete stare sempre con la vostra dolce metà? Allora provate ad attraversare questo strettissimo vialetto.E’ stato definito il vicolo più stretto d’Italia per le sue dimensioni molto ridotte, infatti, la parte più larga misura quarantatré centimetri mentre la parte più stretta trentasette. Si trova a Ripatransone, un piccolo comune di Ascoli Piceno. Sarà piacevole  inoltre visitare anche il paesino ricco di palazzi nobiliari e chiese affascinanti.

 

5. La riviera del Conero.

La riviera del Conero.

E’ risaputo che il tramonto sul mare è sempre uno spettacolo splendido, sia d’ estate che d’ inverno. La riviera del Conero offre uno dei panorami più belli del territorio marchigiano, luogo ideale per trascorrere il giorno di San Valentino assieme alla persona che ami e passare con essa una giornata indimenticabile

E non dimenticate di portare con voi una macchina fotografica perché sarà impossibile non immortalare il tramonto.

 

Le Grotte di Frasassi.

6. Le Grotte di Frasassi.

Se cercate di trascorrere un San Valentino alternativo, le bellissime Grotte di Frasassi fanno al caso vostro! Inoltre dal 7 al 17 febbraio, per chi visita le grotte è offerta la possibilità di vincere un soggiorno messo a disposizione soltanto per questo periodo. Per maggiori informazioni leggete qui.

*Arianna Veroli e Ludovica Menghi, studentesse della classe 4D del liceo artistico “Cantalamessa” di Macerata. L’articolo è stato realizzato nell’ambito del progetto Alternanza Scuola

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X