facebook rss

Morte del camionista a Rimini:
stroncato da infarto cardiaco

OSIMO - Le cause del decesso sono state accertate ieri dopo l'ispezione cadaverica, svolta a 5 giorni dalla scoperta del corpo senza vita di Paolo Paleini nella cabina del suo tir. Domani pomeriggio i funerali nella chiesa della Sacra Famiglia
Print Friendly, PDF & Email

La chiesa della Sacra Famiglia di Osimo

Paolo Paleini

E’ stata eseguita ieri mattina l’ispezione cadaverica sul corpo di Paolo Paleini, il camionista osimano trovato morto nella cabina del suo tir a Rimini 6 giorni fa. L’esame è stato ritenuto sufficiente dalla Procura per accertare le cause del decesso ed ha fatto escludere la più approfondita autopsia. Ha certificato che l’uomo, 60 anni ancora da compiere, è morto per arresto cardiaco causato da un infarto fulminante. La morte per cause naturali che tutti avevano ipotizzato fin dalla scoperta della salma. La sera di giovedì 14 febbraio l’uomo era stato trovato riverso nel suo tir diverse ore dopo l’inizio delle ricerche avviate dai carabinieri di Osimo su richiesta del titolare della ditta di trasporti di Passatempo (per cui il camionista lavorava) e della figlia Consuelo. La camera ardente sarà allestita già oggi pomeriggio nella sala del commiato Re di via dei Tigli a Padiglione di Osimo per permettere a parenti e amici di vegliarla  e raccogliersi in preghiera. I funerali sono stati organizzati per domani, giovedi’ 21 febbraio, alle 14.30 nella chiesa della Sacra Famiglia di Osimo. Poi si procederà per la tumulazione al cimitero maggiore.

Non consegna la merce, lo trovano morto a Rimini dentro al suo camion

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X