facebook rss

Night club senza agibilità e
con lavoratrici “in nero”, sanzioni e
contributi non pagati per 600mila euro

ANCONA - A scoprire il personale non in regola, come anche la stessa struttura, l'Ispettorato del lavoro
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Cinque lavoratrici “in nero” e mancanza dell’agibilità della struttura, multa salata per un night club di Ancona che ora dovrà pagare quasi 600mila euro di sanzioni e contributi evasi. A scoprire il personale non in regola, l’Ispettorato territoriale del Lavoro di Ancona che ha effettuato accertamenti nel locale. È stata contestata la presenza di cinque lavoratrici totalmente “in nero”, registrazioni infedeli sul Libro unico del lavoro, contratti di lavoro non consegnati, comunicazioni UniLav errate, per sanzioni amministrative pari a oltre 18.360 euro.
Inoltre è stata contestata l’assenza del certificato di agibilità per una multa da quasi 70mila euro (un 69.380).
Ma non basta, l’Ispettorato ha calcolato un imponibile contributivo evaso (rispetto a registrazioni infedeli sul Lul, lavoro sommerso, errato inquadramento mansionistico, mancato adeguamento contrattuale e applicazione dell’art. 1 della legge n. 389/1989) pari complessivamente a 573.599 euro.
Il “modus operandi” accertato riguarda la presenza di corrispettivi per numerose giornate, a fronte della totale assenza di personale regolarmente registrato o con un numero davvero esiguo rispetto ai corrispettivi: solo barista o cameriere, senza alcun figurante e di sala.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X