facebook rss

Restauro della Sala del Tesoro:
sopralluogo tecnico

LORETO - Il Provveditore Interregionale alle Opere Pubbliche per Toscana, Umbria e Marche ha visitato il cantiere e ha concordato di dare avvio alle indagini diagnostiche previste e alla procedura per l’elaborazione del progetto illuminotecnico
Print Friendly, PDF & Email

La sala del Pomarancio nella Basilica di Loreto

Su invito dell’arcivescovo di Loreto, Mons. Fabio Dal Cin, si è svolto lunedì scorso presso il Santuario di Loreto, una riunione di coordinamento per verificare lo stato dei lavori di restauro della Sala del Tesoro, detta anche Sala Pomarancio, avviati alcune settimane fa con l’erezione dei ponteggi e l’inizio delle verifiche sullo stato di affreschi, stucchi e mobilio.  Erano presenti, insieme a mons. Dal Cin, l’avvocato Marco Guardabassi, Provveditore Interregionale alle Opere Pubbliche per Toscana, Umbria e Marche, l’Arch. Caterina Cocchi, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, l’Ing. Carlo Maria Cipriani e l’Ing. Francesco Valenza del Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche, e i progettisti, l’Ing. Andrea Schiavoni e l’Arch. Massimo Fiori.

In seguito al sopralluogo alle aree di cantiere, i presenti, insieme alla ditta appaltatrice, hanno messo a fuoco alcune criticità che dovranno essere risolte in coordinamento con gli Enti pubblici sopra indicati.  In particolare, è stato concordato di dare avvio alle indagini diagnostiche previste e alla procedura per l’elaborazione del progetto illuminotecnico, finalizzato in particolare alla valorizzazione degli affreschi della volta. Analogamente, anche per gli armadi lignei della Sala è stato deciso di provvedere alla dettagliata valutazione economica per alcune di completamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X