facebook rss

Cimiteri per cani e gatti nelle Marche,
via libera alla proposta di legge

ANCONA - La commissione regionale Sanità, a larga maggioranza ha approvato Il testo legislativo presentato dai consiglieri della Lega Nord Malaigia e Zaffiri e da Luca Marconi (Udc-Popolari Marche), che prevede la possibilità di seppellire gli animali d'affezione in cimiteri comunali e intercomunali, pubblici o privati
venerdì 8 Marzo 2019 - Ore 12:24
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Via libera, a larga maggioranza, da parte della commissione regionale Sanità, presieduta da Fabrizio Volpini (Pd), alla proposta di legge sui cimiteri per animali d’affezione. La pdl nasce dall’esigenza “di normare gli aspetti igienico-sanitari – evidenzia il relatore di maggioranza, Luca Marconi (Udc-Popolari Marche) – legati alle sepolture degli animali domestici”. Il testo legislativo – di cui sono firmatari i consiglieri della Lega Nord Malaigia e Zaffiri e lo stesso Marconi – prevede la possibilità di seppellire gli animali in cimiteri comunali e intercomunali, pubblici o privati. “Sarà anche possibile – prosegue il capogruppo Udc-Popolari Marche – inumare in siti privati, che siano campi agricoli o giardini, con una semplice dichiarazione all’ufficio veterinario. Inoltre, su mia precisa proposta, escludiamo la possibilità di mettere simboli religiosi sopra le sepolture, mentre sarà consentita la sistemazione di targhe”.

foto d’archivio

Soddisfazione nelle parole di Marzia Malaigia, Lega Nord, relatore del testo per l’opposizione: “Questo atto costituisce un segno di civiltà e riempie un vuoto normativo che nelle Marche era colmato solo da un articolo in una legge che trattava della materia in maniera troppo poco esaustiva”. E ancora: “ Rispetto a normative analoghe di altre regioni, la nostra è più dettagliata e va a tutelare soprattutto aspetti sanitari e ambientali. Inoltre è un’occasione per creare lavori nuovi, quindi maggior occupazione, sia nella realizzazione di questi cimiteri per animali d’affezione, sia nella loro gestione”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X