facebook rss

Truffa alle aziende per oltre 10mila euro,
blitz dei carabinieri: in tre nei guai

MACERATA - Denunciati due 37enni e un 45enne dell'Anconetano: facevano emettere fatture a nome di una ditta di Apiro, di cui uno dei tre era stato dipendente
Print Friendly, PDF & Email

La merce sequestrata

 

Truffa alle aziende, scoperti con le mani nel sacco: in tre nei guai.  I militari del Nucleo operativo della Compagnia carabinieri di Macerata hanno denunciato per truffa e tentata truffa in concorso tre uomini dell’Anconetano, due 37enni ed un 45enne. Uno dei due 37enni, ex dipendente di una ditta di Apiro, aveva chiesto al coetaneo di acquistare caldaie e materiale vario da un’azienda di Ancona, da cui quella di Apiro si serviva. Così i due erano riusciti ad accaparrarsi circa 10mila euro di merce, facendo intestare la fattura all’azienda di Apiro, ignara di tutto. Il 37enne ha poi contattato un altro complice, il 45enne, per provare a truffare con lo stesso metodo un’altra azienda, questa volta di Macerata. Nel frattempo, però, sia l’azienda di Apiro che quella di Ancona si erano accorte del raggiro e avevano messo in allerta quella di Macerata. In questo modo quando il truffatore si è presentato per ritirare la merce ha trovato ad attenderlo i carabinieri, è stato riconosciuto anche grazie alle telecamere. La merce è stata trovata a casa di uno dei tre e restituita ai proprietari.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X