facebook rss

La Festa della Liberazione
nelle città della provincia

PIAZZE gremite di partecipanti per le celebrazioni del 25 Aprile, da Jesi a Fabriano, da Osimo fino a Senigallia
giovedì 25 Aprile 2019 - Ore 16:26
Print Friendly, PDF & Email

Jesi, il sindaco Massimo Bacci e la segretario della Cgil Marche Daniela Barbaresi stamattina alle celebrazioni del 25 Aprile

 

Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione” scriveva Piero Calamandrei, uno dei padri della carta costituzionale. Parole prese a prestito stamattina dal sindaco di Loreto, Paolo Niccoletti che per la Festa della Liberazione l’ha consegnata agli studenti come hannpo fatto molti altri sindaci marchigiani. Piazze gremite di partecipanti alle celebrazioni del 25 Aprile, questa mattina in tutte le città della provincia di Ancona, da Senigallia a Jesi, fino Fabriano. Ad Osimo il corteo di autorità, forze dell’ordine, associazioni e cittadini è in programma per le 18 di oggi.

Liberazione, Mancinelli contro Salvini: «Ministro questa piazza è la risposta Intollerabile dividersi sul 25 Aprile»

La festa della Liberazione a Falconara

La festa del 25 Aprile a Senigallia

La festa del 25 Aprile a Fabriano (foto Fabriano Storica)

Il 25 Aprile a Osimo

(foto Mauro Gramuglia)

 

(foto Carlo Sorpino)

 

 

La festa della Liberazione a Loreto

il 25 Aprile a Camerano

Le celebrazioni del 25 Aprile a Santa Maria Nuova

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X