facebook rss

L’Anconitana gioca a tennis,
6 a 2 al Valfoglia

PROMOZIONE - Pioggia di gol per chiudere il campionato. Mastronunzio e Zaldua chiudono con 20 reti stagionali. La squadra di casa si consola coi playoff e il titolo di capocannoniere per Sacchi
giovedì 25 Aprile 2019 - Ore 19:20
Print Friendly, PDF & Email

 

di Lorenzo Agostinelli

Un’ Anconitana in versione piglia tutto. Campionato e Coppa Italia sono già a casa ma nonostante tutto è andata al Rio Salso di Tavullia a divertirsi ed ha rischiato di portare anche il capocannoniere a casa con Zaldua e Mastronunzio che si fermano a 20 reti l’uno. Il Valfoglia, dal canto suo, approda come quinta squadra ai play off ed avrà la possibilità di giocarsi l’accesso al campionati di Eccellenza.
Come già detto oggi era anche l’occasione per assegnare il titolo di capocannoniere del girone A. In corsa, prima delle partite odierne, c’erano cinque giocatori: Lorenzo Sacchi del Valfoglia (20 Gol), Denis Pesaresi del Vigor Senigallia (19 Gol), Luca Moschini dell’Olimpia (19 gol), Salvatore Mastronunzio (19 gol) ed Ezequiel Zaldua dell’Anconitana (18 gol). Ad aggiudicarsi il titolo è stato Lorenzo Sacchi del Valfoglia con 21 reti. Dietro di lui con 20 centri arrivano Salvatore Mastronunzio ed Ezequiel Zaldua dell’Anconitana e Denis Pesaresi del Vigor Senigallia.

La cronaca. Il match inizia subito con i padroni di casa che colpiscono a freddo l’Ancona. Una punizione mal calciata di Trombetta innesca il contropiede dei padroni di casa finalizzato dai Mancini. L’1-0 dopo appena 4 minuti sembra aver stordito i biancorossi che iniziano a concedere una serie di occasioni agli avversari. Al 6’ Sacchi viene steso al limite dell’area, dubbia la punizione perché secondo il bomber di casa il contatto sarebbe avvenuto all’interno dell’area di rigore. Ad ogni modo la punizione viene battuta dallo stesso Sacchi con la palla che si infrange soltanto contro la barriera. L’Ancona non riesce a manovrare bene la palla e fatica a ripartire; al 20’ Sacchi viene messo davanti al portiere dorico e sbaglia clamorosamente la conclusione del possibile raddoppio. Dopo il grosso spavento i ragazzi di mister Nocera si dimostrano più propositivi e pericolosi: alla mezzora Zaldua calcia forte ma centralmente una punizione dai 20 metri. Al 33’ del primo tempo arriva il pareggio dell’Anconitana: su un erroraccio della difesa del Valfoglia, Mastronunzio appoggia per Jachetta che in corsa batte Cappuccini; 1 a 1 e partita che inizia a farsi vivace. Ora però è la formazione ospite che prende le redini del gioco e sfiora anche il vantaggio. Al 39’ Zaldua non è infatti riuscito a segnare con un colpo di testa da buona posizione. Il primo tempo termina sul punteggio di 1 a 1 e lascia la partita aperta a qualsiasi risultato. Il secondo tempo inizia con gli stessi interpreti della prima frazione. La formazione dorica è subito molto pericolosa con Zaldua che al 6’ del s.t. riceva un ottimo pallone davanti a Cappuccini. L’attaccante biancorosso tenta il pallonetto che viene facilmente bloccato dall’estremo difensore di casa. Il vantaggio dell’Anconitana arriva al 10’ del secondo tempo con Mastronunzio che da due passi non sbaglia e sigla il suo ventesimo gol stagionale, portandosi così in testa a pari merito con Sacchi. Immediata la risposta del Valfoglia ,e di Sacchi stesso, che appena tre minuti dopo, al 13’ del s.t., con un bel tiro in diagonale riporta la partita in parità; diversa la storia per il podio di capocannoniere dove riallunga su Mastronunzio portandosi a 21 reti in campionato. Col Match di nuovo in parità le due squadre stanno offrendo un bello spettacolo al pubblico del Rio Salso di Tavullia. Al 16’ della ripresa il signor Taboubi assegna un calcio di rigore alla formazione ospite. Dagli 11 metri e freddo e non sbaglia Zaldua, portandosi a 19 gol stagionali. Di nuovo in Vantaggio, sta volta per 2 a 3, l’Anconitana sembra giocare in maniera più fluida e al 19’ viene annullato un gol per fuorigioco a Mastronunzio. Al 21’ del secondo tempo è ancora Zaldua a portare sul 4 a 2 l’Anconitana battendo Cappuccini in uscita. Con questo fanno 20 gol, come quelli del compagno di squadra. Sembra non volersi fermare l formazione di msiter Nocera e alla mezzora della ripresa prende i padroni di casa in contropiede: Mastronunzio serve Ruibal che a porta spalancata segna il 5 a 2 per l’Ancona. I padroni di casa sono tramortiti ma i dorici non sembrano fermarsi. La sesta rete dei biancorossi viene siglata al 36’ del s.t. da Trombetta. La punizione dell’argentino non lascia scampo a Cappuccini e fissa il punteggio sul 2 a 6. Lo spettacolo ed il match hanno virtualmente fine qui anche se si continuerà a giocare fino al 93’. L’Anconitana vince anche l’ultima di campionato ed il Valfoglia soccombe sotto i colpi dei dorici. Per i padroni di casa resta la consolazione play off per continuare a sognare la promozione in eccellenza.

Il tabellino.

A.S.D. VALFOGLIA: Cappuccini, Arduini, Cenciarini, Tommasi, Serafini, Magnani, Mancini, Giuliani, Giunchetti, Sacchi, Serafini; A disp.: Adebiyi, Tacchi, Elezaj, Nesi, Truffi, Serafini, Pagniello, Polidori, Humphrey; All. A. Carta.

ANCONITANA: Martiri, Tomassini, Colombaretti, Trombetta, Gigante, Marengo, Venturim, Jachetta, Ruibal, Mastronunzio, Zaldua; A disp.: Lori, Mercurio, Fuglini, Campione, Ioele, Piergallini, Mechri, Bartoloni, Rossini; All. F. Nocera.

TERNA ARBITRALE: Arbitra Taboubi Mohamed Ali di Jesi (Ribera di Fermo e Bruscantini di Macerata)

RETI: 4’ p.t. Mancini, 33’ p.t. Jachetta, 10’ s.t. Mastronunzio, 13’ s.t. Sacchi, 16’ e 30’ s.t. Zaldua, 36’ s.t. Trombetta.

NOTE: Ammoniti: 35’ p.t. Giuliani;

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X