facebook rss

Bottiglie detox e denti di squalo,
al via la Fiera di San Ciriaco
tra novità e tradizione (Foto/Video)

ANCONA – È partita oggi con il pienone la kermesse che animerà le vie del centro fino al 4 maggio. Vigorelli (Blu Nautilus): «Grande affluenza fin dal mattino grazie anche a un meteo non troppo da mare». Lamentele degli ambulanti per la location. Nostalgia viale della Vittoria e Passetto
mercoledì 1 Maggio 2019 - Ore 20:56
Print Friendly, PDF & Email

 

di Martina Marinangeli (foto di Giusy Marinelli)

Le nuvole sembravano minacciare una pioggia imminente, ma alla fine è stato il sole a baciare il primo giorno della Fiera di San Ciriaco. Meteo perfetto per uno start in grande stile, oggi (1 maggio), della kermesse che animerà con 438 stand ed eventi ad hoc le vie del centro fino al 4 maggio. Tanta tradizione e qualche novità – come la bancarella con veri denti di squalo o quella delle bottiglie detox per infusi – per una manifestazione capace di attirare ogni anno migliaia di persone da tutta la regione. «C’è stata una grande affluenza fin dal mattino grazie anche ad un meteo non troppo da mare – fa sapere Remo Vigorelli, direttore della società riminese Blu Nautilus che per il 20esimo anno consecutivo gestisce l’organizzazione della fiera – e mi è sembrato ci fossero più persone dello scorso anno, ma è una sensazione. I commercianti, anche quelli dei negozi e dei bar che sono rimasti aperti, si sono detti soddisfatti dell’andamento della giornata». Alcuni degli ambulanti, però, hanno lamentato la scelta della location – tra piazza Cavour lato portici, corso Garibaldi, corso Stamira, piazza Stamira, piazza Pertini per il food, via Castelfidardo, via Marsala, via Leopardi, piazza Repubblica (in parte), piazza Kennedy, largo Sacramento, via dell’Appannaggio e via XXIX Settembre – come Federico Cinti che, dal suo stand Il Ghiottone con prodotti tipici umbri, ha notato come «la scelta di distribuire le bancarelle lungo il viale della Vittoria fosse più azzeccata». Possibilità però scartata negli ultimi due anni per motivi di sicurezza ed antiterrorismo.

 

Federico Cinti

Giampaolo Malavolta

C’è poi chi, come Giampaolo Malavolta, che propone una vasta scelta di intimo, punta il dito contro «una crisi che negli ultimi anni ha fatto diminuire le vendite. La politica deve intervenire perché le cose vanno male». Tra gli stand, però, molte persone avevano buste in mano già di primo mattino – il boom dell’affluenza c’è stato però nel pomeriggio –  perché, alla tradizionale passeggiata per respirare l’aria della fiera, si affianca sempre qualche acquisto. All’ora di pranzo, presi d’assalto i punti ristoro, con problema immondizia annesso. Nel complesso però, la giornata si è svolta senza grandi disagi, con l’occhio vigile della Municipale – presente anche la comandante Liliana Rovaldi – per i controlli anti-abusivi e quelli delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza. Un dispiegamento di agenti che però non ha impedito qualche sporadico scippo, come quelli di portafogli lamentati da qualcuno su Facebook. Disagio di altro tipo quello dei residenti della zona in cui è allestita la Fiera: «per quattro giorni avrò la macchina bloccata in garage», osserva qualcuno. Da tradizione anche questo.

Bottiglie detox per infusi

A sinistra, la comandante della polizia Municipale Liliana Rovaldi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X