facebook rss

Colonie marine,
aperte le iscrizioni

ESTATE - La partecipazione è riservata ai bambini dai 6 ai 12 anni, che abbiano frequentato le classi tra la prima e la quinta della scuola primaria, residenti nei Comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Montecarotto, Rosora, Poggio San Marcello e San Paolo di Jesi. Animazione in spiaggia a Senigallia
Print Friendly, PDF & Email

Bambini giocano in spiaggia (foto d’archivio)

 

Si apriranno il 6 maggio le iscrizioni per la colonia marina diurna, uno dei servizi in capo all’Unione dei Comuni della Media Vallesina. Si svolgerà anche quest’anno a Senigallia e prevede l’animazione in spiaggia e il viaggio con pullman con aria condizionata. La partecipazione è riservata ai bambini dai 6 ai 12 anni, che abbiano frequentato le classi tra la prima e la quinta della scuola primaria, residenti nei Comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Montecarotto, Rosora, Poggio San Marcello e San Paolo di Jesi. Le iscrizioni si chiuderanno sabato 18 maggio: entro tale data si dovrà presentare la domanda nella sede dell’Unione dei Comuni, in via Fornace 23 a Moie negli orari di apertura degli Uffici.

L’Unione ha stabilito con una delibera il numero massimo di partecipanti per ogni Comune, per un totale di 190 bambini. Due i gruppi che partiranno per le colonie, ognuno per un periodo di tre settimane, dal lunedì al venerdì.
Il primo gruppo, che partirà lunedì 24 giugno, accoglierà bambini residenti nei comuni di Castelplanio, Maiolati Spontini e San Paolo di Jesi, mentre il secondo gruppo, quello che andrà a Senigallia dall’8 al 26 luglio, è formato dai piccoli di Rosora, Poggio San Marcello e Montecarotto.

L’Unione ha deciso di mantenere le tariffe del servizio contenute, fisse ormai da anni, per andare incontro alle tante famiglie che fanno ricorso alla colonia come opportunità per i bambini di godere del sole e di fare attività ricreative, ma anche per gli stessi genitori, impegnati di mattina col lavoro. Il costo di partecipazione per un figlio è di 100 euro, di 140 euro per chi manda due figli e di 170 euro per tre bambini.  Particolare attenzione viene rivolta, ogni anno, all’assistenza e alla vigilanza, come dimostra il potenziamento del personale addetto sia tramite il conferimento di incarichi di prestazioni occasionali, sia usufruendo del personale dei Comuni assegnato temporaneamente all’Unione. Ma non solo. Viene anche acquistato materiale ludico e viene portato avanti un progetto di animazione, in collaborazione con la Uisp, molto apprezzato, che ha visto negli anni passati i piccoli impegnati in attività di gioco finalizzate a favorire lo sviluppo psicomotorio, sociale, cognitivo e creativo.  (info su sito istituzionale dell’Unione dei comuni della Media Vallesina).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X