facebook rss

Banca Marche,
«Ubi deve partecipare al processo
come responsabile civile»

ANCONA - Questa la richiesta che formalizzerà durante la prossima udienza l'Unione Nazionale Consumatori che conta circa 3mila beffati dal crac dell'istituto di credito fallito nel 2016. Questa mattina, altre nuove costituzioni di parte civile per il maxi procedimento con tredici imputati
lunedì 20 Maggio 2019 - Ore 17:53
Print Friendly, PDF & Email

L’udienza di Banca Marche

 

Processo Banca Marche, altre istanze da ex risparmiatori per essere parte civile e una proposta dall’Unione Nazionale Consumatori: chiamare in casa Ubi come responsabile civile. Questo il report della seconda udienza per il crac milionario dell’ex istituto di credito, dichiarato fallito dal tribunale nel marzo 2016. In mattinata, altre 600 persone hanno presentato davanti al collegio penale la costituzione di parte civile per partecipare al processo dove  sono alla sbarra tredici imputati, tra ex vertici di Banca Marche e la controllata Medioleasing. Sulla legittimità delle proposte, il presidente del terzetto di giudici, la dottoressa Francesca Grassi, deciderà nel corso della prossima udienza, fissata per il 17 giugno.

L’avvocato Corrado Canafoglia in tribunale

Se dovessero aggiungersi nuove parti lese, le costituzioni salirebbero a 3500, tra ex risparmiatori, ex obbligazionisti, ex azionisti, associazioni di consumatori, enti, Comuni e Bankitalia. Il 17 giugno, l’Unione Nazionale Consumatori (che finora conta circa 3mila truffati ed è rappresentata legalmente dall’avvocato Corrado Canafoglia) farà un’istanza al collegio per chiedere che al processo entri Ubi Banca, la società che ha acquistato Nuova Banca Marche nel maggio 2017. L’avvocato Canafoglia: «Se il collegio dovesse accettare la nostra istanza di citarla come responsabile civile, Ubi sarebbe chiamata a rispondere in solido con gli altri imputati». La stessa proposta era stata avanzata durante l’udienza preliminare. Ma in quell’occasione, il gip Carlo Cimini l’aveva rigettata, sottolineando come l’Ubi non aveva traccia nei libri contabili della possibilità di doversi trovare a pagare eventuali risarcimenti della vecchia gestione Banca Marche.

(Fe.ser)

Banca Marche, parte il maxi processo ma è subito rinviato per sciopero Pronte oltre 250 nuove parti civili

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X