facebook rss

La Raval Family
in trasferta a Polverigi:
apre Ravaletto a Villa Nappi

EVENTI - Inaugura domani il nuovo progetto portato avanti dal gruppo che gestisce i due locali di piazza del Papa e i titolari storici del ristorante Gigetto. Gli spazi del parco saranno utilizzati per iniziative culturali, happy hour, food truck e attività sportive
Print Friendly, PDF & Email

Villa Nappi a Polverigi

 

Metti insieme la vena istrionica della Raval Family e l’esperienza culinaria decennale di due ristoratori. Il risultato? Un punto di relax e ristoro immerso in un’oasi verde nel cuore di Polverigi. Inaugura domani pomeriggio alle 17  il Ravaletto a Villa Nappi, dimora neoclassica trasformata in ristorante e base del progetto portato avanti dal gruppo Raval e dagli storici gestori di Gigetto (locale di Polverigi), Stefano Carnevali e sua moglie Fiorella Franceschini. In questa partnership, la coppia si occuperà della parte legata alla ristorazione. La Family invece gestirà un chioso adibito prevalentemente a servire aperitivi. Quasi tutto rigorosamente made in Marche, con tagliere di salumi e formaggi, verdure grigliate, pizze, birre artigianali,  vini e liquori del territorio. Il venerdì e il sabato saranno dedicati all’happy hour a base di moscioli di Portonovo. La domenica a farla da padrone saranno le spuntature. Ma Villa Nappi non  è solo enogastronomia. Ci sono anche il divertimento, sport e benessere. Gli spazi del parco verranno utilizzati per ospitare eventi, attività sportive, dj set e concerti di qualità in maniera tale da valorizzare il polmone verde di Polverigi e attrarre quante più persone possibili. L’inaugurazione di domani riguarda solamente la parte del chioso. Il ristorante gestito da Stefano e sua moglie sarà operativo in un seconda battuta. L’apertura, comunque, è prevista per giugno. La partnership è nata da un’idea della coppia di ristoratori. «Ci hanno chiesto di collaborare a questa avventura – dice Federico Pesciarelli della Raval Family – e abbiamo detto ‘perchè no?. Così abbiamo accettato al volo la proposta».

(fe.ser)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X