facebook rss

La banda ultra larga
arriva a Camerano

INNOVAZIONE – Il Comune aderisce al progetto per la realizzazione di reti in fibra ottica sul territorio. Ora dovranno essere definiti con Regione e Infratel i passaggi amministrativi
mercoledì 12 Giugno 2019 - Ore 09:54
Print Friendly, PDF & Email

Il palazzo comunale di Camerano

 

Anche Camerano aderisce al progetto Regionale per la realizzazione di servizi a banda ultralarga su rete in fibra ottica. L’iniziativa parte dal piano strategico del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la riduzione del digital divide e la crescita digitale tramite la realizzazione di infrastrutture che abilitino a servizi di connettività nelle aree a fallimento di mercato, ovvero nelle zone ove gli operatori telefonici privati trovano solitamente non conveniente investire per ragioni sia economiche che finanziarie, quindi ove il sostegno pubblico è indispensabile per lo sviluppo economico dei territori e soprattutto la competitività delle imprese e l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione nella prospettiva della trasformazione digitale.

«Da tempo le imprese ed alcuni cittadini aveva espresso la necessità di poter implementare l’attuale rete di collegamento per risolvere essenzialmente i problemi di velocità, latenza e mancata copertura dell’attuale linea. – spiega l’assessore Costantino Renato – Il territorio del Comune di Camerano grazie al piano pubblico per la banda ultra larga potrà essere raggiunto da servizi con velocità di connessione superiore a 100 Mbit/s in downstream e ad almeno 50 Mbit/s in upstream per almeno il 70% delle abitazioni e unità locali, mentre per il restante 30% la velocità di connessione dovrà essere almeno 30 Mbit/s in downstream ed almeno 15 Mbit/s in upstream».

Costantino Renato

La connessione ad alta velocità consente di avere un servizio in alta qualità per fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su pc, smartphone, tablet e smart TV senza rallentamenti. Nei fatti le imprese potranno accedere a soluzioni professionali sfruttandone al meglio le potenzialità, ed in generale sarà anche possibile migliorare la fruizione di servizi come la videosorveglianza, il cloud, il monitoraggio ambientale.«Per gli usi domestici sarà possibile guardare un video o film in streaming in alta definizione senza attese e senza interruzioni, caricare file su web riuscendo nel contempo a navigare online senza rallentamenti, effettuare chiamate o videochiamate in totale efficienza.- sottolinea l’assessore – La predisposizione dell’infrastruttura non avverrà a breve, in quanto dovranno essere definiti con Regione e Infratel i progetti e i relativi passaggi amministrativi, prima dell’avvio dei lavori».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X