facebook rss

Michele muore a 23 anni,
ucciso da una malattia rara

FABRIANO - Per lui la frazione di Rucce si era mobilitata. Dopo aver lottato per quasi due anni contro un male incurabile, si è spento stamattina all'hospice dell'ospedale di Fabriano tra le lacrime di chi gli voleva bene. I funerali domenica pomeriggio
Print Friendly, PDF & Email

Michele Marinelli

 

Una giovane vita che si spegne troppo presto. Michele Marinelli avrebbe compiuti 24 anni a Luglio. Se è andato prima, stamattina su un letto dell’hospice dell’ospedale di Fabriano, dopo aver combattuto contro una malattia rara nel corso degli ultimi due anni, lasciando nel dolore la sua famiglia che vive a Rucce di Fabriano. Una notizia di quelle che non si vorrebbero mai scrivere. Per aiutarlo in questa battaglia nei mesi scorsi si era mobilitata anche la comunità parrocchiale della frazione che aveva lanciato una raccolta fondi per acquistare una poltrona particolare che gli avrebbe alleviato le sofferenze.

La morte di questo giovane che si era diplomato all’Istituto Tecnico Agrario ‘G.Vivarelli’ di Fabriano e che coltivava tanti progetti e sogni per l’avvenire condividendoli con i suoi coetanei, ha fatto scendere il gelo su una giornata di sole. Un sole estivo che ha ricordato a chi gli voleva bene la sua voglia di vivere all’aria aperta. In queste ore di dolore in tanti sono accorsi ad abbracciare i genitori del 23enne, Alesia, Alfredo ed il fratello Manuele. La salma è stata composta nella casa funeraria ‘Infinitum’ di Marco Bondoni, in via Nenni di Fabriano e potrà essere visitata dalle 10.30 di domani mattina, sabato 15 Giugno. Nel tardo pomeriggio, alle 19,30, sarà recitato un rosario. Il funerale si svolgerà domenica 16 Giugno, alle 17.30, nella chiesa parrocchiale di Rucce. Poi si proseguirà per il cimitero di Fabriano dove Michele riposerà per sempre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X