facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Ancona Jazz Summer Festival,
sotto i riflettori l’Eli Degibri Quartet

EVENTI - L'appuntamento è per domani sera alla Corte della Mole Vanvitelliana con il concerto “A tribute to Hank Mobley”
Print Friendly, PDF & Email

Eli Degibri

 

Prosegue con successo di pubblico la 16esima edizione di Ancona Jazz Summer Festival, organizzata dall’Associazione Spaziomusica. Dopo il tributo a Joao Gilberto, inventore della bossa nova, proprio nel giorno della sua scomparsa, e le sonorità gipsy swing di Gismo Graf l’appuntamento è domani, lunedì 8 luglio, alle ore 21.30, alla Corte della Mole con l’Eli Degibri Quartet con “A tribute to Hank Mobley”. Eli Degibri si mette in luce nel mondo del jazz dalla fine degli anni ’90, quando entra nel sestetto di Herbie Hancock, il quale spenderà per lui parole di notevole impegno, definendolo “potenzialmente, una forza formidabile per l’evoluzione del jazz”. Dal 2002 al 2011 il sassofonista fa parte del quartetto del grande batterista Al Foster, che gli permette di girare il mondo e di arricchire l’esperienza (ad Ancona nell’ottobre 2002, Hotel Emilia). Degibri è strumentista dotato di vigorosa sonorità e linguaggio fedele alla più alta tradizione bop. Compositore e arrangiatore, rivela anche carismatiche doti di leader guidando gruppi comprendenti musicisti importanti come Aaron Goldberg, Kurt Rosenwinkel, Kevin Hays, Gary Versace, Jeff Ballard, e poi un proprio recente quartetto formato da giovani brillanti strumentisti israeliani (anche suo paese d’origine). Il disco del 2015, “Cliff Hangin’”, ottiene il massimo di valutazione, cinque stelle, dalla rivista Down Beat, mentre il successivo, e ultimo, progetto riguarda un tributo a una delle sue massime fonti d’ispirazione, il leggendario tenorsassofonista Hank Mobley, e in particolare il disco Blue Note “Soul Station”, risuonato per intero con l’ottica del musicista del ventunesimo secolo. Fra i suoi eccellenti partner di oggi, speciale attenzione merita il pianista Tom Oren, recente vincitore del prestigioso “Thelonious Monk Piano Competition”. Un quartetto formidabile che si sta imponendo in tutti i massimi festival del mondo. La formazione: Eli Degibri, sax tenore, sax soprano; Tom Oren, pianoforte; Tamir Shmerling, contrabbasso; Eviatar Slivnik, batteria.

Il festival è anche l’occasione per presentare tre nuove realizzazioni discografiche prodotte da Spaziomusica-Ancona Jazz. Si tratta di vinili a tiratura limitata in 500 copie numerate, per cultori audiofili, nel rispetto del miglior suono possibile. Ancona Jazz continua così, sempre con l’etichetta GoFour, il suo impegno nel creare supporti culturali che possano affiancare e completare il momento concertistico. I titoli: Ricardo Toscano Quartet feat. Ingrid Jensen: What’s New?, Gianni Basso & The Ellington Trio Don’t You Know I Care e Rita Marcotulli con Martin Wind e Matt Wilson Trio The Very Thought of You – Remembering Dewey Redman. Fino all’11 luglio – Mole Vanvitelliana (Sala Boxe): mostra fotografica “Women in Jazz” di Carlo Pieroni: orario 18,30 – 20,30 / 19,00 – 21,30 (sere dei concerti). Ingresso gratuito. Il festiva è possibile grazie allo storico sostegno economico da parte del Comune di Ancona, Regione Marche e Mibac, e grazie al contributo erogato tramite Art Bonus del Gruppo Zaffiro e dall’Azienda Agricola Moroder. Ancona Jazz è membro della rete regionale Marche Jazz Network, nazionale I-Jazz ed europea Europe Jazz Network.

Biglietteria: posto unico 15 euro / ridotto 13 – concerto in abbonamento Riduzioni: giovani fino a 26 anni, soci MJN 2019, soci ARCI, soci COOP, soci FAI, soci Touring Club In caso di maltempo consultare il sito www.anconajazz.com .Biglietteria presso la Sala Boxe della Mole aperta dalle ore 20. Biglietti acquistabili anche online su www.vivaticket.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X