facebook rss

Entra in un negozio e ruba
il telefonino alla commessa

SENIGALLIA - Un 67enne, che si trovava ospite presso la Caritas, è stato denunciato per ricettazione mentre il cellulare, dopo le opportune verifiche, è stato restituito alla legittima proprietaria
Print Friendly, PDF & Email

 

Entra in un negozio del centro, ruba lo smartphone alla commessa, ma viene rintracciato. E’ andata male ad un 67enne, di origini campane, che è stato denunciato per il reato di ricettazione. Il telefonino invece è stato restituito alla proprietaria.
E’ successo sabato mattina in un negozio del centro. Verso mezzogiorno, un anziano, a dorso nudo, in ciabatte ed un pareo legato al bacino, è entrato in un negozio di abbigliamento in Corso 2 giugno. Le commesse, sorprese dall’eccessiva stravaganza, lo hanno invitato a vestirsi immediatamente o ad uscire dal negozio che in quel momento, vista l’ora di punta, era parecchio affollato. L’anziano si è giustificato dicendo che qualcuno gli aveva rubato i vestiti in spiaggia, poi senza fare storie è andato via. Dopo circa un’ora, alla chiusura per la pausa pranzo, una delle commesse si accorgeva di aver subito il furto del telefonino ed ha presentato denuncia ai Carabinieri. Il caso ha voluto che lo strano personaggio è stato intercettato in piazzale della Vittoria, da una pattuglia del Nucleo Radiomobile: così conciato non poteva di certo passare inosservato. I militari lo hanno controllato ed in un trolley che portava al seguito hanno rinvenuto un Iphone 7, con una cover da donna. I militari si sono insospettiti e poiché lo smartphone era bloccato con una scusa hanno cercato di capire se l’uomo conoscesse il codice di sblocco. Ma lui ha dichiarato di non ricordarlo. Gli immediati accertamenti hanno consentito di risalire alla vera proprietaria dell’apparecchio, cioè la commessa del negozio del centro che ne aveva denunciato il furto nel primo pomeriggio alla Caserma di Via Marchetti.
Il 67enne, che si trovava ospite presso la Caritas di Senigallia, è stato denunciato per ricettazione mentre il telefonino, dopo le opportune verifiche, è stato restituito alla legittima proprietaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X