facebook rss

Aggredito e derubato
mentre va a prendere il treno,
rapinatore in manette

ANCONA - Si tratta di un 36enne nigeriano arrestato questa notte dalla polizia nei pressi della stazione dopo l'atto di forza commesso nei confronti di un giovane a cui aveva chiesto aiuto per comprare un pacchetto di sigarette
martedì 9 Luglio 2019 - Ore 14:43
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Con un amico accompagna uno sconosciuto a comprare un pacchetto di sigarette e poi viene aggredito e rapinato. Momenti di paura questa notte, attorno alle 4, in piazza Rosselli. In manette c’è finito un 36enne nigeriano, accusato di rapina. A chiamare il 113 è stato proprio uno dei due giovani ai quali si era aggregato il nigeriano per andare a comprare le sigarette. I due erano stati avvicinati dal 36enne mentre si stavano recando in stazione per prendere il treno. Il nigeriano aveva chiesto loro  un aiuto per prendere un pacchetto di sigarette da un vicino distributore automatico, dato che non aveva il codice fiscale. I due, avendo del tempo a disposizione per la partenza, hanno accettato e lo hanno accompagnato al distributore. Nel ritornare in stazione, giunti in Via Fiorini, l’extracomunitario si alterava e minacciava i due giovani di dargli il denaro in loro possesso. Al rifiuto, l’uomo ha percosso il ragazzo in possesso  del marsupio e, dopo averlo strappato dalla cintola dei pantaloni, è scappato  in direzione piazza Rosselli. In pochi secondi le “pantere” hanno individuato il rapinatore, trovandolo ancora con il borsello  contenente una sessantina di euro, documenti e oggetti personali che sono stati restituiti alla vittima. Il nigeriano, in regola con le norme sul permesso del soggiorno e incensurato, è stato ammanettato. Questa mattina, il giudice Carlo Masini ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà l’uomo con l’obbligo di firma in questura.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X