facebook rss

Choc al Passetto, una 14enne:
«Un amico mi ha costretta a bere
e ha tentato di violentarmi»

ANCONA - Il presunto episodio di violenza si è verificato ieri sera, mentre i due erano sul litorale con una coppia. Stando a quanto raccontato dalla ragazzina, lui l'avrebbe costretta a sorseggiare una bevanda alcolica per poi tentare un approccio sessuale. Lei è scappata piangendo ed è stata soccorsa da un 'grottarolo'. Indaga la Squadra Mobile della quetura
venerdì 12 Luglio 2019 - Ore 12:43
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

di Federica Serfilippi

Costretta a bere alcool e a subire un tentativo di stupro. E’ questo quanto riferito agli inquirenti da un’anconetana di 14 anni, soccorsa ieri sera sul litorale del Passetto e poi trasferita al pronto soccorso del Salesi. Le  dichiarazioni della ragazzina sono al vaglio degli agenti della Squadra Mobile dorica e sono finite nel fascicolo d’indagine aperto dalla Procura dei Minorenni. Nei guai è finito un 17enne, ora indagato a piede libero per tentata violenza sessuale. Sarebbe stato lui ad aggredire la ragazzina, cercando un approccio sessuale. Stando a quanto emerso, il 17enne sarebbe un conoscente della vittima, appartenente alla sua stessa comitiva. Tutto è accaduto attorno alle 22, non tanto distante dalla Seggiola del Papa. Qui, per fare due passi prima di rientrare a casa, si erano recati in quattro: una coppia di fidanzatini, il 17enne e la 14enne. A un certo punto – secondo quanto raccontato a mente lucida dalla ragazzina – l’indagato avrebbe iniziato a bere una bottiglia di superalcolico. In tutti i modi, avrebbe costretto la vittima a sorseggiarlo. E poi, mentre la coppietta si stava appartando, avrebbe aggredito la ragazzina, cercando di violentarla. Lei è riuscita a divincolarsi ed è scappata. In lacrime, sotto choc e non totalmente in sè a causa dell’alcool ingurgitato, ha chiesto aiuto, sostenendo di essere stata violentata. La versione dei fatti verrà cambiata una volta parlato con i poliziotti. In prima battuta, è stata soccorsa da un ‘grottarolo’. L’ha vista barcollante, ma senza segni apparenti di violenza. Dietro di lei, il 17enne e la coppia di amici che non capiva cosa stava succedendo. Sul posto sono poi arrivate le Volanti della questura e un’ambulanza della Croce Gialla. La minore è stata trasportata al Salesi. Già stamattina era stata dimessa. Il ragazzo che avrebbe tentato un approccio sessuale è stato portato in questura per i rilievi del caso. Su di lui, ora, pende una denuncia per tentata violenza sessuale. L’indagine è comunque agli inizi e gli investigatori non stanno lasciando nulla al caso. Al vaglio le dichiarazioni della vittima. In un primo momento, quando era in stato confusionale, ha detto al ‘grottarolo’ di essere stata violentata. Poi, in sede di denuncia, ha cambiato versione, parlando di tentativo di stupro.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X